Cronaca
Dolore e lacrime

Tragedia di Torino: l'ultimo saluto al gruista di Cassano Roberto Peretto

La comunità di Cassano ha salutato per l'ultima volta Roberto Peretto. "Non ci sono parole di fronte a una tragedia come questa, ci resta solo la speranza".

Tragedia di Torino:  l'ultimo saluto al gruista di Cassano Roberto Peretto
Cronaca Cassanese, 24 Dicembre 2021 ore 11:13

Oggi, venerdì 24 dicembre 2021, Cassano d’Adda ha dato l’ultimo saluto a Roberto Peretto, il 52enne che ha perso la vita nel crollo della gru sulla quale stava lavorando in via Genova a Torino.

Cassano, folla per i funerali di Roberto Peretto

3 foto Sfoglia la gallery

Le esequie si sono svolte nella chiesa parrocchiale di San Zeno, celebrati da don Vittore Bariselli parroco dell'unità pastorale di Cassano. Tantissime persone hanno voluto prendere parte all'ultimo saluto per i cassanese, stringendosi intorno ai familiari e ai parenti visibilmente  scossi per quanto accaduto una settimana prima a Torino.

"E' difficile trovare le parole dopo una tragedia"

"Di fronte a una morte di questo genere è difficile trovare parole che abbiano un senso e che riescano a interpretare emozioni e sentimenti che stiamo vivendo. Ci sono tante domande e tanti interrogativi, l speranza è che la luce ce la possa dare la Parola di Dio. Una speranza necessaria per sopportare le fatiche del quotidiano".

ha detto il sacerdote durante l'omelia.

"Possiamo andare in alto, ma siamo fragili"

Il parroco ha poi fatto riferimento ad alcuni video che la compagna di Roberto, Clarissa, aveva ricevuto negli anni in cui le città venivano immortalate dall'alto, dalle gru su cui il cassanese lavorava da decenni.

"Possiamo andare in alto, ma siamo fragili come ci ha insegnato Riberto. Basta poco perché la meraviglia si distrugga. Dobbiamo ricordarci che siamo fatti per vivere in questo mondo, ma anche per guardare in alto. Cosa conta veramente dopo una scomparsa così tragica? L'amore che noi abbiamo dato, la fantasia e l'originalità che abbiamo donato a questo mondo, la giovialità e la voglia di vivere di Roberto, il suo sorriso disarmante, l'amore e la passione che aveva per il suo lavoro. Nei momenti più difficili che vivremo, speriamo che arrivi un video di Roberto insieme a Marco e Filippo che ci consoli dai dolori quotidiani".

Ieri il funerale del collega di Carugate

Ieri si sono svolte le esequie del carugatese Marco Pozzetti, l’altra vittima della tragedia di Torino residente in Martesana (la terza, Filippo Falotico, di soli 20 anni, viveva invece nel Torinese). Oggi è toccato a Cassano dire addio a Roberto Peretto. Ultimo di tre fratelli, era cresciuto in via Febo Borromeo e aveva deciso di seguire le orme del padre, scomparso l’anno scorso e anch’egli gruista. Ha perso la vita insieme ai due colleghi per cause che sono ancora al vaglio degli inquirenti. In attesa di sapere, questo è però il momento del dolore e del ricordo.