Colpi proibiti

Striscioni rubati, è “guerra” tra due società sportive

Due furti in meno di una settimana allo stadio di Inzago gestito dalla Virtus, che ha denunciato l’accaduto affermando di sapere chi sono i colpevoli.

Striscioni rubati, è “guerra” tra due società sportive
Cronaca Cassanese, 24 Ottobre 2020 ore 14:13

Striscioni rubati. Il presidente dell’As: “Se davvero hanno le prove di chi è stato  me le portino, altrimenti potremmo denunciarli per diffamazione”.

Striscioni rubati allo stadio di Inzago

Il primo furto è avvenuto la scorsa settimana. A distanza di meno di una settimana è sparito un altro striscione appeso allo stadio comunale di Inzago, attualmente gestito dalla Virtus. E la società ha denunciato il fatto sui social e dai Carabinieri. Ma se nel primo caso è stato affermato di sapere chi li ha rubati, facendo riferimento “alla società biancorossa”, nella querela non compaiono indicazioni. Nell’Adda Martesana diverse squadre indossano questi colori, ma a Inzago c’è solo l’As con cui da anni è in essere una forte rivalità. Le uscite sui social non sono andate giù al presidente della società biancorossa Fausto Gorla, che potrebbe anche rivolgersi a un legale per tutelare il buon nome dell’As.

Tutti i dettagli e le dichiarazioni sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e online da sabato 24 ottobre 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli