Carabinieri

Strappavano le collane d'oro alle anziane: arrestati due scippatori

I colpi messi a segno a Sesto San Giovanni: gli autori sono finiti in carcere.

Cronaca Sesto, 03 Maggio 2021 ore 12:33

Strappavano le collane d'oro alle anziane: arrestati due scippatori. I colpi messi a segno a Sesto San Giovanni: gli autori sono finiti in carcere.

Arrestati due scippatori di anziane

Venerdì 30 aprile 2021 i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno arrestato due uomini di origine marocchina di 24 e 38 anni, residenti a Milano e Torino, ritenuti responsabili di due furti con strappo nei confronti di altrettante anziane commessi a Sesto. E' stata notificata loro un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Monza, a seguito delle indagini eseguite dall'Arma.

Il via alle indagini dopo i due scippi

I militari della Stazione di Sesto San Giovanni hanno avviato le indagini a seguito di due furti con strappo avvenuti il 28 agosto e l'1 settembre 2020. Entrambe le vittime erano ottantenni, che stavano facendo rientro verso le loro abitazioni dopo aver fatto la spesa. 

Il primo scippo di agosto era avvenuto in via Sacchetti: il più giovane dei malviventi, fingendo di chiedere gentilmente indicazioni stradali, aveva afferrato la donna per un braccio, strappandole una delle collane che aveva al collo, per poi darsi alla fuga a piedi, fino a quando aveva raggiunto l'auto sulla quale lo attendeva il complice, parcheggiata nella vicina piazza 4 Novembre. 

Il secondo episodio, invece, aveva visto come vittima un'anziana che stava tornando a casa, in via Montegrappa. Si era accorta della presenza 24enne, che si era offerto di aiutarla a portare sulle scale d’ingresso del palazzo una borsa. Poi si era avvicinato, strappandole la collana d'oro, fuggendo anche in questo caso verso la macchina guidata dal complice. 

La ricostruzione dell'accaduto con telecamere e triangolazione dei cellulari

L’indagine ha permesso di individuare prima di tutto l’auto utilizzata per la fuga e condotta dal complice e poi di identificare i due responsabili, ricostruendone i ruoli e collocandoli sui luoghi dei due eventi, sia grazie alle dichiarazioni dei testimoni, ma soprattutto grazie all'attività investigativa svolta dai militari della Stazione di Sesto san Giovanni, che sono riusciti a tracciare i movimenti dei due stranieri, mediante l’attenta visione e acquisizione delle immagini delle telecamere di sorveglianza pubblica e privata, oltre che l’elaborazione degli spostamenti dei telefoni utilizzati dai due malviventi. 

Sono finiti in carcere

I due arrestati, rintracciati nelle loro case, sono stati poi condotti in carcere, come disposto dalla Procura della Repubblica di Monza.