L'annuncio

“Strage” di vetri rotti e furti su auto, il Comune annuncia: “Più telecamere”

Una quindicina i veicoli danneggiati in una sola notte in diversi punti di Cologno Monzese.

“Strage” di vetri rotti e furti su auto, il Comune annuncia: “Più telecamere”
Martesana, 01 Novembre 2020 ore 10:30

“Strage” di vetri rotti e furti su auto, il Comune annuncia: “Più telecamere”. Una quindicina i veicoli danneggiati in una sola notte in diversi punti di Cologno Monzese.

Vetri rotti e furti su auto. Tutto in una notte

Almeno quindici auto prese di mira in una notte tra San Maurizio al Lambro e Cologno Nord, stando al numero di denunce presentate alla Tenenza di via Calamandrei. Ma il numero potrebbe essere anche superiore, forse il doppio. In azione pare che sia entrato un balordo solitario e “pendolare”, che dopo aver mandato in frantumi i finestrini delle auto ha ripulito gli abitacoli di ogni oggetto che potesse avere anche un minimo valore: monete, cuffie per cellulari, navigatori e altro ancora. A indagare sull’escalation di furti aggravati messi a segno nella notte tra sabato e domenica sono i militari, che pare siano già sulla strada giusta per identificare il responsabile. E che potrebbe essere un “volto noto” alle Forze dell’ordine proprio per la sua “passione” nei confronti delle macchine. Da San Maurizio (in via Toti e via Curiel) alle vie Boccaccio, Ovidio e Brianza, nella zona a ridosso del Quartiere Stella, il malvivente ha lasciato dietro di sé una scia di vetri rotti e di rabbia nei proprietari che domenica, scesi in strada tra l’altro dopo una notte di pioggia, hanno fatto l’amara scoperta.

“Più telecamere, ma attenzione a non fraintendere…”

L’assessore alla Sicurezza Giuseppe Di Bari è rimasto in contatto diretto con l’Arma. E ha rimarcato l’importanza della scelta dell’Amministrazione comunale di investire nei sistemi di sorveglianza. Il tutto, però, con una premessa doverosa. “Non possiamo pretendere che ci sia un agente di Polizia Locale o un carabiniere in ogni strada e a ogni ora, come pensare che le telecamere tengano sotto controllo tutte le vie come una sorta di ‘Grande fratello’ – ha sottolineato – A Cologno abbiamo una cinquantina di dispositivi, ma la stragrande maggioranza di essi sono varchi elettronici dedicati alla lettura in tempo reale delle targhe. Apparecchi utilissimi a fini di indagine, come nel caso della rapina di lunedì  o per identificare veicoli sprovvisti di assicurazione o revisione”. Come avvenuto lo scorso giovedì sera, quanto la Locale ha intercettato una Nissan senza polizza e sottoposta a sequestro guidata da un 40enne privo di patente.

L’importanza dei varchi elettronici

Questi varchi lavorano a frame, a immagini, catturando il passaggio del “bersaglio”. Le uniche telecamere che registrano h24 nel senso classico del termine sono posizionate nei parchi di via Ovidio e Olof Palme di Cologno Sud.
Sulla videosorveglianza Villa Casati continuerà a scommettere e investire. Ne è una prova la variazione di bilancio da 80mila euro che dovrebbe essere approvata a novembre. “Allargheremo il controllo elettronico anche nell’area verde di via Toti, a San Maurizio, oltre ad alcune zone della città soggette all’insorgere di discariche abusive – ha proseguito Di Bari – Inoltre doteremo la Polizia Locale di nuove auto di servizio, senza contare il bando per l’assunzione di nuove agenti che abbiano lanciato da poco: contiamo di assumerne nel breve periodo cinque. Noi ci siamo, è fondamentale però che anche i cittadini facciano la loro pare, ossia segnalare alle Forze dell’ordine ogni situazione sospetta così da permettere loro un immediato intervento”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia