Cronaca

Sparatoria a Pioltello messi i sigilli al locale

I carabinieri della Tenenza cittadina hanno posto sotto sequestro il bar di via Palermo a Limito.

Sparatoria a Pioltello messi i sigilli al locale
Cronaca Martesana, 18 Novembre 2019 ore 12:00

A seguito della sparatoria avvenuta a Pioltello in via Palermo, nella frazione di Limito, ila Procura ha disposto il sequestro del bar "Piper" teatro del ferimento di due uomini.

Sparatoria a Pioltello : chiuso il bar

Le saracinesche del "Piper due" sono abbassate ormai da ieri, domenica 17 novembre, a seguito della sparatoria avvenuta all'interno del locale in cui, sembrerebbe, sono rimasti feriti due uomini. Il più grave, un albanese di 40 anni residenti nella frazione, è ancora ricoverato in prognosi riservata al San Raffaele. L'altro, un italiano di 45 anni, invece, si trova a Cernusco sul Naviglio tenuto d'occhio dai militari. Intanto i carabinieri della Tenenza di Pioltello hanno posto i sigilli al locale, per poter condurre con più calma tutte le indagini del caso.

Due bossoli e un colpo inesploso

All'interno del bar il Nucleo operativo avrebbe trovato una cartuccia inesplosa e due bossoli, evidenza che sembra coincidere con l'ipotesi di due colpi sparati ai due uomini. Restano un mistero, invece, la dinamica e le motivazioni che hanno portato alla sparatoria. Entrambe le persone ferite hanno precedenti penali, ma niente che, per il momento, possa aiutare gli inquirenti. Stando a quanto raccolto dai carabinieri, poi, all'interno del locale non ci sarebbero stati testimoni al momento del fatto. Continuano dunque le indagini serrate per fare chiarezza su quello che continua a rimanere un giallo irrisolto.

Le testimonianze dei feriti

Il sequestro del locale è stato disposto dal magistrato per consentire ai carabinieri della Compagnia di Cassano, titolari dell'indagine, di effettuare con dovizia di particolari tutti i rilievi del caso. Anche perché al momento sembra proprio che la sparatoria sia avvenuta proprio all'interno del bar. Intanto in giornata i militari dovrebbe procedere con l'audizione di uno dei due feriti, il 45enne ricoverato a Cernusco. Un primo approccio per cercare di far luce sul mistero. Per quanto riguarda il 40enne, invece, bisognerà attendere il via libera da parte dei medici.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter