tragedia

Si tuffa nel laghetto per sfuggire ai Carabinieri: 26enne muore annegato

L'inseguimento è iniziato a Settala e si è drammaticamente concluso al Parco Forlanini di Milano.

Si tuffa nel laghetto per sfuggire ai Carabinieri: 26enne muore annegato
Cronaca Martesana, 23 Agosto 2021 ore 16:13

E' finito in tragedia l'inseguimento avvenuto questa mattina, lunedì 23 agosto 2021, da Settala al Parco Forlanini di Milano. Un giovane di 26 anni, nel tentativo di far perdere le proprie tracce ai militari, si è buttato in un laghetto, ma è morto annegato.

Muore annegato per sfuggire ai Carabinieri

E' successo stamattina poco dopo le 11. I militari della Stazione di Peschiera Borromeo a Settala hanno tentato di intercettare un'automobile, che però non si è fermata all'alt. Ne è così nato un inseguimento, proseguito per una decina di minuti fino al Parco Forlanini a Milano.

Qui i tre occupanti della vettura l'hanno abbandonata per fuggire a nuoto in un laghetto. Uno dei tre, E.I.,  26enne di origine nordafricana, è però annegato.

Inutili i tentativi di soccorrerlo. Sul posto sono arrivati automedica, ambulanza, sommozzatori dei Vigili del fuoco e gli stessi Carabinieri, ma per il giovane era troppo tardi.