Cronaca
provvedimento

Segrate, in arrivo l'ordinanza anti-movida

Il sindaco Micheli firmerà oggi, mercoledì, il documento.

Segrate, in arrivo l'ordinanza anti-movida
Cronaca Martesana, 22 Luglio 2020 ore 10:49

L'aveva annunciato già qualche settimana fa, quando si erano verificate alcune risse tra giovani, e ora il sindaco Paolo Micheli ha deciso di firmare l'ordinanza anti-movida.

Ordinanza anti-movida a Segrate

L'annuncio è arrivato ieri, martedì, e il provvedimento sarà firmato stamattina, mercoledì 22 luglio 2020.

Per i prossimi due mesi obbligo di chiusura entro l’una e divieto dopo le 23.30 di asporto e consumo all'aperto di bevande alcoliche nei quartieri di Segrate centro e San Felice. Spiace dover arrivare ancora una volta a soluzioni estreme, ma la tranquillità delle notti dei segratesi e il divieto di assembrarsi per prevenire il contagio Covid sono ancora una priorità.

I bivacchi, gli schiamazzi, le urla fino a notte inoltrata e in generale le situazioni di degrado che si presentano la mattina all'esterno di alcune attività commerciali non sono tollerabili.

L'impegno delle forze dell'ordine nel presidio di un territorio vasto e complicato come il nostro non sempre è sufficiente se una parte della clientela di questi locali, nonostante gli apprezzabili sforzi dei gestori, non è per nulla collaborativa e se i più esagitati impediscono ai cittadini di prendere sonno. Alla fine, purtroppo, ci vanno di mezzo i clienti tranquilli e soprattutto gli imprenditori che stanno uscendo da un periodo difficilissimo, ma chi pensa di potersi permettere di tutto deve darsi una regolata.

Stiamo monitorando anche la situazione a Lavanderie dove gruppi di ragazzi fanno festa fino a notte fonda nel piazzale antistante i palazzi di via Aleramo. Anche in questo caso se necessario interverremo con fermezza. La fase acuta del lockdown è passata da due mesi, la possibilità di stare all'aperto e fare festa con gli amici è consentita, ma a tutto c'è un limite.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter