La commemorazione

Seggiano ricorda don Gianni: i momenti di preghiera comunitaria

La Messa in sua memoria sarà celebrata venerdì 19 febbraio 2021 presso la Chiesa della Beata Vergine Assunta.

Seggiano ricorda don Gianni: i momenti di preghiera comunitaria
Cronaca Martesana, 10 Febbraio 2021 ore 18:15

La notizia della morte di don Gianni Guzzetti  ha profondamente colpito la comunità di Seggiano e più in generale l'intera Pioltello. In poche ore centinaia di messaggi di cordoglio hanno invaso i social e non solo.

Il cordoglio della comunità

I canali social sono stati sommersi dai messaggi di cordoglio per la scomparsa di don Gianni, amato parroco della chiesa di Seggiano che ha prestato servizio a Pioltello dal 1966 al 1990. Venticinque anni in cui il quartiere è cresciuto, cambiando profondamente i suoi connotati, passando da una frazione agricola a un centro residenziale al limitare della grande città Milano. E in quegli anni il sacerdote è stato un punto di riferimento per tantissime famiglie.

Seggiano ricorda don Gianni

La parrocchia della Beata Vergine Assunta ha deciso di organizzare alcuni momenti di preghiera e di intercessione per l'amato sacerdote. Si comincia domani, giovedì 11 febbraio 2021, con il Rosario di commemorazione che verrà celebrato a Seggiano alle 15.30 prima della Messa del malato. In tutte le Messe che saranno celebrate nel corso del weekend in tutte le parrocchie ci sarà un momento di preghiera dedicato a don Gianni, mentre la Messa ufficiale di commemorazione sarà venerdì 19 febbraio 2021 alle 18.30 presso la chiesa di Seggiano.

Il commiato dell'Amministrazione

Anche l'Amministrazione comunale ha voluto ricordare il sacerdote che nel 1999 era stato insignito della benemerenza civica.

La sindaca Ivonne Cosciotti, insieme con la Giunta e l'Amministrazione comunale, si unisce al dolore della famiglia e partecipa al lutto per la perdita di Don Gianni Guzzetti, che fu Parroco a Seggiano dal 1966 al 1990, cittadino Benemerito di Pioltello, che ci ha lasciato oggi mercoledì 10 Febbraio all'età di 87 anni.
Don Gianni arrivó nella Parrocchia Beata Vergine Assunta a Seggiano nel giugno del 1966 dove negli anni seppe costruire una grande Comunità che ancora oggi lo ricorda con grande affetto come "il Don di Seggiano".
Qui seminò uno straordinario amore e lasciò un segno indelebile grazie all'esempio, al suo modo di predicare il messaggio cristiano, il suo essere vicino a tutti, credenti e non credenti, in modo autentico e la sua capacità di saper parlare in modo diretto e semplice soprattutto ai giovani per cui si prodigò in modo particolare.
Fu anche il primo a pensare e a portare importanti servizi all’interno della parrocchia e si fece promotore di varie iniziative nei più disparati campi: sportivo, sociale e culturale.
Questo suo grande impegno gli valse anche il riconoscimento della benemerenza cittadina, consegnatagli dall’allora sindaco Mario De Gaspari il 19 dicembre 1999.
Queste le parole che si trovano tra le motivazioni per la medaglia d’oro, il massimo riconoscimento civico concesso dal Comune di Pioltello.
"Da lui gli abitanti di Seggiano hanno imparato che non può esserci separazione tra dire e fare, e che dalla parola vivificata dalla fede scaturisce una coerenza di vita e di scelte umane, una autenticità di rapporti umani e sociali esemplari. E’ ispirandosi a questi valori, incarnati e predicati nella propria vita di uomo e di sacerdote, che la gente di Seggiano potrà sempre più scoprirsi comunità di persone, riconoscere le proprie radici e costruirsi un futuro fecondo e vivo".

Venerdì  12 febbraio 2021 si svolgeranno  alle ore 14, 30 nella Chiesa di Santi Nazaro e Celso a Prospiano frazione di Gorla Minore, città natale del sacerdote. Saranno presenti una delegazione dell'Amministrazione con il labaro comunale e una rappresentanza dei parrocchiani di Seggiano.