Cronaca
Nuovi particolari

Rapina in villa a Inzago: ecco come si sono liberati i coniugi sequestrati

I delinquenti li avevano rinchiusi in una camera togliendo la maniglia, ma la forza della disperazione è stata determinante.

Rapina in villa a Inzago: ecco come si sono liberati i coniugi sequestrati
Cronaca Cassanese, 26 Ottobre 2022 ore 18:48

I Carabinieri della Compagnia di Cassano d'Adda sono ancora in attesa di sentire le vittime della rapina avvenuta lunedì 24 ottobre 2022 al Villaggio residenziale di Inzago, ma nel frattempo sono emersi nuovi particolari sulla brutale aggressione subita dai due coniugi.

Inzago, sequestrati e pestati per farsi aprire la cassaforte

I rapinatori si sono accaniti con violenza sulla padrona di casa, di 66 anni, per convincere il marito a farsi dare la combinazione della cassaforte  e svuotarla. Non si sa quanto sia durato il sequestro, dato che le Forze dell'ordine devono sentire le vittime (la donna è ancora ricoverata in ospedale), ma in quei terribili momenti l'uomo, 67 anni, ha ricevuto calci e pugni per poi vedere colpire la moglie finché non ha fornito la combinazione della cassaforte.

La forza della disperazione lo ha fatto uscire dalla stanza in cui erano stati rinchiusi

I banditi avevano rinchiuso la coppia in un stanza rimuovendo la maniglia in modo da bloccarli all'interno mentre rubavano gioielli e preziosi. Il 67enne, però, era riuscito dopo alcuni tentativi ad aprirla con un colpo deciso. Aveva urlato cos'era successo a una vicina per poi usare il telefono di casa e avvisare il figlio (i cellulari, requisiti dai malviventi, erano poi stati ritrovati in un fosso).

Cresce la paura tra i residenti del Villaggio

Chi abita nella zona residenziale di Inzago ora ha molta paura. Già in passato si erano verificati diversi furti, e in molti si erano dotati di inferriate o sistemi di sicurezza, ma una rapina così violenta ha sconvolto i residenti che sperano in una presenza più capillare delle Forze dell'ordine.

 

Seguici sui nostri canali