Cronaca
Indagine della Polizia Locale

Raid vandalico in pieno centro: identificati e denunciati quattro minorenni

I danneggiamenti erano avvenuti a Cologno Monzese nella notte del 24 ottobre 2021: 200 euro di multa ognuno.

Raid vandalico in pieno centro: identificati e denunciati quattro minorenni
Cronaca Martesana, 08 Novembre 2021 ore 17:29

Raid vandalico in pieno centro: identificati e denunciati quattro minorenni. I danneggiamenti erano avvenuti a Cologno Monzese nella notte del 24 ottobre 2021: 200 euro di multa ognuno.

Raid vandalico in pieno centro a Cologno: denunciati quattro minorenni

L'indagine lampo della Polizia Locale guidata dal comandante Silvano Moioli ha portato al risultato sperato. Nel giro di pochi giorni, infatti, sono stati identificati i vandali che, nella notte del 24 ottobre, avevano scorrazzato nell’isola pedonale di via Indipendenza e nelle vie limitrofe, rovesciando alcune fioriere e facendo cadere a terra alcuni motocicli parcheggiati. Si tratta di quattro minorenni residenti a Cologno: due di 14 anni, uno di 15 e uno di 17, che frequentano un Istituto scolastico cittadino che ha collaborato per la loro identificazione. Nei giorni scorsi gli adolescenti erano stati convocati in Comando alla presenza dei genitori. E alla fine hanno tutti confermato di essere stati loro a mettere in atto il raid. Se l'erano presa anche con gli ombrelloni di alcuni bar, rimossi e lanciati in aria come "giavellotti". Sono stati multati, in base al Regolamento di Polizia urbana,  per aver creato turbativa e pericolo in luogo pubblico con una sanzione di 200 euro per ognuno.

La soddisfazione del sindaco Angelo Rocchi

"La cosa più importante di questa triste vicenda è che si deve sapere che a Cologno Monzese ci sono delle strutture in grado, con alte probabilità, di trovare chi si rende responsabile di fatti del genere - ha dichiarato il sindaco Angelo Rocchi - Ovviamente, dopo la ricostruzione dei fatti che hanno visto protagonisti i quattro minorenni, le considerazioni da fare sono molteplici. Da un lato il ruolo delle famiglie deve essere più stringente, perché sapere che quattro ragazzini erano in giro notte tempo è un qualcosa che secondo me dev'essere corretto. Dall'altro, però, dato che i quattro avevano bevuto alcolici, invito gli esercizi commerciali a essere più responsabili e quindi a non somministrare bevande alcoliche a dei minorenni. Un altro aspetto che desidero evidenziare, oltre a ringraziare l’assessore (alla Sicurezza, Salvatore Lo Verso, ndr) e la Polizia Locale per il lavoro che stanno svolgendo, è che abbiamo potuto verificare che il sistema di telecamere allestito in tutti questi anni in città e che supera ormai il centinaio di punti di controllo funziona bene ed è uno strumento in grado di dare finalmente un volto a chi commette reati nella nostra città".

La scorribanda dei quattro adolescenti alle 3 di notte

I quattro (entrati in azione alle 3 del mattino) avevano danneggiato anche beni di proprietà privata: era quindi necessario che le controparti (le parti lese insomma) presentassero denuncia alla Polizia Locale.

Il commento dalla scuola frequentata dai ragazzi

La scuola frequentata dai quattro ragazzi ha naturalmente preso le distanze da questi episodi, annunciando di adoperarsi in futuro per far sì che fatti del genere non si ripetano e continuando a segnalare alle autorità ogni comportamento scorretto da parte dei suoi studenti, sia all'interno dell'istituto che al di fuori di essa, "perché ritiene che la tutela della legalità sia un valore fondamentale da insegnare ai ragazzi".