Menu
Cerca
La reazione

Promessa mantenuta, identificati e chiamati in Comando quattro furbetti dell'indifferenziata a Cassano d'Adda

La scorsa settimana l'assessore all'Ecologia Massimo Ughini aveva annunciato il pugno duro per fermare la piaga delle discariche abusive in pieno centro e così è stato.

Promessa mantenuta, identificati e chiamati in Comando quattro furbetti dell'indifferenziata a Cassano d'Adda
Cronaca Cassanese, 30 Marzo 2021 ore 13:55

Un materasso e una serie di pannelli di cartongesso abbandonati di fianco a un cestino. E poi un sacco rosso dell'indifferenziata lasciato all'interno di un cestino. Due episodi avvenuti nel giro di pochi giorni che avevano fatto infuriare l'assessore all'Ecologia di Cassano d'Adda Massimo Ughini. E così dopo pochi giorni la reazione dell'Amministrazione comunale non si è fatta attendere. Sono stati infatti identificati quattro furbetti dell'indifferenziata.

Identificati e chiamati in Comando a Cassano d'Adda i furbetti dell'indifferenziata

Il pugno duro era stato annunciato e così è stato. Anche se le sanzioni vere e proprie non sono state comminate la Polizia Locale nei giorni scorsi ha comunque convocato in comando quattro utenti responsabili di gesti ai danni del decoro civico. L'assessore all'Ecologia Massimo Ughini aveva annunciato che non avrebbe più tollerato il proliferare delle discariche abusive. E così nei giorni scorsi i sacchi rossi dell'indifferenziata gettati nei cestini pubblici  o ai lati delle strade sono stati aperti e visionati dagli operatori ecologici e dagli agenti della Polizia Locale. Scopo dell'iniziativa rintracciare indizi che portassero agli autori del gesto. E così è stato.

La reprimenda

I membri della Forza pubblica hanno quindi preso il telefono e si sono messi in contatto con gli utenti coinvolti dalle ispezioni. Le hanno convocate in Comando e le hanno messe alle strette. La maggior parte alla fine ha ammesso di avere commesso il fatto.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone, e tablet da sabato 27 marzo 2021.