Menu
Cerca
Aveva 90 anni

Politico, ex carabiniere e fondatore dell’Anc. Gorgonzola in lutto per la scomparsa di Giuseppe Vulpiani

I funerali si terranno domani, martedì 13 aprile 2021, alle 15.45 nella chiesa parrocchiale dei Santi Protaso e Gervaso.

Politico, ex carabiniere e fondatore dell’Anc. Gorgonzola in lutto per la scomparsa di Giuseppe Vulpiani
Cronaca Martesana, 12 Aprile 2021 ore 15:39

Politico, ex carabiniere e fondatore dell’Anc. Giuseppe Vulpiani era questo e molto altro per moltissimi gorgonzolesi che negli anni lo hanno visto protagonista della vita cittadina in diversi ruoli.

Politico, ex carabiniere e fondatore dell’Anc. Gorgonzola piange la scomparsa di Giuseppe Vulpiani

Un personaggio che ha saputo distinguersi nei vari incarichi ricoperti in città e che in molti ricordano con affetto. Giuseppe Vulpiani si è spento a novant’anni, i funerali si terranno domani, martedì 13 aprile 2021, alle 15.45 nella chiesa parrocchiale dei Santi Protaso e Gervaso di Gorgonzola. Lascia la moglie Irma, i figli Maurizio, Marina e Monica, la nuora, il genero, i nipoti Diego, Riccardo, Gaia, Nicolò e Luca, i cognati e altri parenti oltre a numerosi amici. Vulpiani, referente dell’Udc, è stato candidato alle Amministrative del 2013 con Tradizione Futuro. Inoltre, è stato tra i fondatori dell’Associazione nazionale Carabinieri.

Una vita trascorsa occupandosi del prossimo

Nel 1960 i carabinieri in congedo Enrico Brambilla, Sabato Cascone, Alberto Rossi e Giuseppe Vulpiani si erano iscritti all’Associazione nazionale Carabinieri di Melzo per poter aprire una sezione a Gorgonzola. Vulpiani ne è stato presidente dal 1966 al 1982. Nel maggio 2007, in occasione di una cerimonia svoltasi al teatro Argentia per il bicentenario dalla fondazione del’Arma, aveva ricevuto una nota di merito speciale con una targa. Con la moglie Irma ha sostenuto con offerte volontarie dal 1951 gli orfani del corpo dei Carabinieri. La generosità della coppia è stata riconosciuta dall’Opera nazionale orfani militari Arma Carabinieri in due occasioni: nel 2006 con una pergamena firmata da Giuseppe Franciosa, generale di corpo d’armata, che riportava la motivazione “per la solidarietà concretamente espressa e diretta ad alleviare le sofferenze di famiglie private del principale sostegno, ha fornito ai giovani la speranza per un futuro migliore” (riconoscimento a Giuseppe Vulpiani come benefattore).  Il 17 maggio 2007, poi, il gorgonzolese è stato insignito della nomina di Cavaliere e la moglie Irma è stata nominata Benemerita tramite un attestato. Per suggellare il secondo riconoscimento era stata consegnata la statua della Virgo fidelis realizzata a mano.