Menu
Cerca
Grande emozione

Pioltello ricorda don Gianni Guzzetti. Chiesa piena per l’ultimo saluto al don di Seggiano

Oltre duecento persone hanno affollato la chiesa di Seggiano. "Don Gianni è stato un profeta e come tutti i profeti non è stato capito".

Pioltello ricorda don Gianni Guzzetti. Chiesa piena per l’ultimo saluto al don di Seggiano
Cronaca Martesana, 19 Febbraio 2021 ore 22:01

Una Messa per dare l’ultimo saluto a don Gianni Guzzetti. Oltre 200 persone hanno voluto essere presenti alla funzione dedicata al sacerdote che lasciato un segno profondo nella comunità di Seggiano.

Una Messa per don Gianni

Oggi, venerdì 19 febbraio 2021, la chiesa della Beata Vergine Assunta era piena di affetto, ricordi e commozione. Oltre duecento persone hanno voluto essere presenti alla Messa celebrata a suffragio di don Gianni Guzzetti, l’amato sacerdote che è stato parroco di Seggiano dal 1966 al 1990, scomparso nove giorni fa. I funerali sono stati celebrati una settimana fa nel suo paese d’origine, Gorla Minore, ma Pioltello la città che lo aveva adottato non ha voluto essere da meno.

Presenti i sacerdoti del passato

La funzione è stata organizzata dal parroco di Seggiano don Andrea Andreis insieme ad alcuni dei “ragazzi” di don Gianni. Sull’altare insieme al parroco c’erano anche i “don” del passato, a partire da don Felice Terreni, passando per don Claudio Preda  e don Zaccaria Bonalumi. Proprio don Gianni  è parso uno dei più emozionati anche perché lui aveva avuto modo di condividere il percorso di don Gianni prima di diventarne uno dei successori.

“Don Gianni è stato un profeta”

Proprio don Felice Terreni è stato chiamato a pronunciare l’omelia e i suoi pensieri erano tutti dedicati a don Gianni.

Don Gianni è stato un profeta e come tutti i profeti è stato lasciato da solo e non è stato compreso. Lui ci ha insegnato ad accogliere le persone. Non ha mai ceduto sulle sue convinzioni e nel suo impegno è stato saldo e coerente. Personalmente devo ringraziarlo perché da lui ho imparato cosa significhi essere prete tra la gente.

ha detto l’ex parroco seggianese.

I ricordi dei suoi parrocchiani

Uno dei  momenti più toccanti della celebrazione è stata la conclusione quando al leggio si sono alternati alcuni dei parrocchiani che hanno conosciuto don Gianni e che hanno voluto dedicargli un pensiero. Su tutti Carlo Dipalma, parrucchiere e  giovane dell’oratorio di don Gianni che ha commosso la platea ricordando alcuni dei tratti più apprezzati del sacerdote.

Intensa anche la testimonianza del medico Gianni Moretti che ha accompagnato l’ex parroco nell’ultima dura sfida della malattia.

Quando gli chiedevo come stava, lui mi ripeteva sempre la stessa frase: “Sto bene perché dovunque mi mettono cerco di fiorire”. Penso che questo sia l’insegnamento più bello e importante che ci ha lasciato e che noi che abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo dobbiamo cercare di portare avanti.

ha detto il dottor Moretti.

Un luogo dedicato a don Gianni

Ma il regalo più bello è arrivato dall’attuale parroco, don Andrea, che ha annunciato alla comunità  l’intenzione di dedicare a don Gianni Guzzetti il nuovo emporio solidale che è in fase di realizzazione proprio all’interno dell’oratorio che è stato casa del sacerdote.  “Stiamo costruendo un luogo dove si fa del bene e solo a don Gianni potevamo dedicare un posto come questo”, ha detto dall’altare.

14 foto Sfoglia la gallery