Cronaca

Palazzina esplosa, chiuse le indagini: "Fuga di gas dolosa"

A provocare la deflagrazione è stato il 73enne che abitava all'ultimo piano. Ma è risultato incapace di intendere e di volere

Palazzina esplosa, chiuse le indagini: "Fuga di gas dolosa"
Cronaca Sesto, 21 Giugno 2018 ore 19:42

Palazzina esplosa, chiuse le indagini: "Fuga di gas dolosa". A provocare la deflagrazione è stato il 73enne che abitava all'ultimo piano. Ma è risultato incapace di intendere e di volere.

Chiuse le indagini sulla palazzina esplosa

La Procura della Repubblica di Monza ha concluso le indagini iniziate all'indomani dell'esplosione del condominio di via Villoresi, nel rione Vittoria di Sesto San Giovanni, avvenuta all'alba dello scorso 15 gennaio. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato e dal pm di Monza Salvatore Bellomo, si è trattato di dolo. Il pensionato era stato già iscritto nel registro degli indagati a pochi giorni dall'esplosione. Ora è arrivata la conferma definitiva.

Disastro doloso: fuga di gas voluta

Sarebbe stato il 73enne a provocare la fuga di gas nel suo appartamento al quinto piano, svitando un rubinetto da un tubo. L'uomo, secondo una perizia psichiatrica, sarebbe risultato incapace di intendere e volere al momento dei fatti. Ma la sua pericolosità ha spinto gli inquirenti ad affidarlo a una comunità. La mattina del 15 gennaio, a seguito dell'esplosione della palazzina, rimasero ferite quattro persone, tra cui un bambino, tutti residenti del condominio. Condominio nel quale sono iniziati da poco i lavori di messa in sicurezza propedeutici alla demolizione dell'ultimo piano sventrato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter