Cronaca
Il dolore dopo la speranza

Non ce l'ha fatta il bimbo di due anni caduto dalla finestra di casa

E' morto oggi pomeriggio, giovedì 4 agosto 2022, all'ospedale San Gerardo di Monza il piccolo precipitato martedì dal quarto piano a Brugherio.

Non ce l'ha fatta il bimbo di due anni caduto dalla finestra di casa
Cronaca Brugherio, 04 Agosto 2022 ore 19:16

Non ce l'ha fatta il bimbo di due anni caduto dalla finestra di casa. E' morto oggi pomeriggio, giovedì 4 agosto 2022, all'ospedale San Gerardo di Monza il piccolo precipitato martedì dal quarto piano a Brugherio. 

E' morto il bimbo caduto dalla finestra a Brugherio

Due giorni di speranza. Quarantotto ore di impegno da parte dei medici del nosocomio brianzolo nel quale il bambino era stato trasportato con la massima urgenza, venendo ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Neurochirurgia. Ma purtroppo ogni tentativo di salvargli la vita è risultato vano. Ha smesso di battere il cuoricino di Arlin, le cui condizioni erano apparse subito gravissime dopo essere precipitato dalla finestra della camera da letto dell'appartamento all'interno del quale viveva coi genitori. Martedì mattina erano assenti entrambi perché al lavoro. Con il bimbo c'era il nonno 64enne, che era solito accudirlo e che abita anch'egli nell'immobile all'ultimo piano di un complesso residenziale in via Bachelet, nel quartiere di San Damiano. Dopo l'incidente, il nonno aveva accusato un malore per lo shock.

Una tragica fatalità

Arlin è scappato alle attenzioni del parente che era con lui in casa, raggiungendo la camera. Qui pare che sia riuscito a salire sopra il termosifone che si trova sotto la finestra. Poi è precipitato nel cortile del palazzo, dopo una caduta di oltre 15 metri. Le sue condizioni erano apparse subito disperate, con l'intervento sul posto dei Carabinieri della Compagnia di Monza e della Stazione di Brugherio e del personale del 118 in codice rosso, anche con l'ausilio dell'elisoccorso atterrato nei pressi del condominio. Poi la corsa disperata in ospedale. Oggi è giunta la notizia che nessuno avrebbe voluto.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter