Nilde uccisa dal sasso, l’appello della figlia: “chi sa o ha visto qualcosa parli”

E' passato un anno ma la morte della cernuschese è ancora un mistero.

Nilde uccisa dal sasso, l’appello della figlia: “chi sa o ha visto qualcosa parli”
Cronaca Martesana, 22 Novembre 2018 ore 15:11

Nilde uccisa dal sasso, l’appello della figlia: “chi sa o ha visto qualcosa parli”. E’ passato un anno ma la morte della cernuschese è ancora un mistero.

Nilde, uccisa dal sasso lanciato dal terrapieno

Nilde Caldarini è stata uccisa un anno fa dal sasso lanciato da un terrapieno ai lati della sp121. Sono passati più di dodici mesi da quel 9 novembre, ma il fatto è ancora avvolto nel mistero: si cerca ancora il colpevole del folle gesto, costato la vita alla 62enne. Intanto proseguono le indagini. All’inizio si pensava che la donna fosse morta in seguito a un malore causato dallo spavento generato dall’impatto della pietra con l’auto su cui viaggiava, ma una perizia ha cambiato le prospettive degli inquirenti: si indaga per omicidio.

L’appello della figlia: “Chi sa qualcosa parli”

L’intera comunità cernuschese si era unita nel dolore per dare l’ultimo saluto a Nilde, mentre la sua famiglia, sconvolta da quando accaduto, si era chiusa in un silenzio rotto proprio in questi giorni dalla figlia, Jennifer Motta. “Chi sa o ha visto qualcosa parli – è il suo appello -. E’ passato più di un anno da quel tragico giorno e chiedo giustizia per mia mamma. E’ ora che la verità emerga, per trovare anche noi un po’ di pace”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità