Menu
Cerca

Nessun colpevole per la scomparsa del disabile Daniele Potenzoni

Assolto l'infermiere che lo seguiva perché il fatto non costituisce reato.

Nessun colpevole per la scomparsa del disabile Daniele Potenzoni
Cronaca Melzese, 19 Dicembre 2018 ore 10:08

Nessun colpevole per la scomparsa di Daniele Potenzoni, 38enne autistico di Pantigliate sparito nella metro di Roma Termini il 10 giugno 2015.

Scomparsa Potenzoni, nessun colpevole

Daniele, con un altro gruppo di disabili, stava andando a Roma all'udienza del Papa. Ma a un certo punto le sue tracce si sono perse. Da quel momento di lui non si è saputo più nulla, nonostante gli appelli del padre e le ricerche. In più di un'occasione sono state lanciate segnalazioni su presunti ritrovamenti, ma di Daniele non si è saputo più nulla.

La vicenda giudiziaria

Per la vicenda è finito sotto processo Massimiliano Sfondrini, l'infermiere lodigiano che lo seguiva. Ieri, martedì 18 dicembre 2018, il Tribunale di Roma ha emesso la sentenza di primo grado. Il pm aveva chiesto un anno e otto mesi per l'uomo. Dopo circa trenta minuti di camera di consiglio è arrivata la sentenza. L'infermiere è stato assolto perché il fatto non costituisce reato.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola da sabato 22 dicembre.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI