Menu
Cerca
Incredibile

Muore in ospedale, ma nessuno avvisa i parenti

E' accaduto a Melzo a una novantenne di Bellinzago Lombardo. La nipote: "Mi hanno chiamata dopo dodici ore".

Muore in ospedale, ma nessuno avvisa i parenti
Cronaca Melzese, 19 Aprile 2021 ore 08:09

Ha dell’incredibile quanto accaduto all’ospedale di Melzo. Una donna di 90 anni, residente a Bellinzago Lombardo,  è deceduta a causa del Covid, ma il personale si sarebbe ricordato di avvisare i familiari solamente dodici ore dopo.

Muore in ospedale, parenti avvisati 12 ore dopo

A denunciare l’accaduto è la nipote della donna, un’insegnante di Pozzuolo Martesana. Sua zia infatti non era sposata ed era seguita da lei e dal fratello. Il tragico epilogo della sua vicenda arriva purtroppo dopo un’altra traversia che la stessa pozzuolese aveva già segnalato.

La novantenne infatti, era stata portata in Pronto Soccorso a metà marzo per accertamenti dopo una caduta in casa. Lì era stata sottoposta al tampone per la ricerca del Coronavirus, ma era stata poi dimessa prima di sapere l’esito. E soprattutto senza avvisare i parenti i quali, per aiutare la zia, avevano anche chiamato una badante. Successivamente avevano scoperto dell’esame, in quanto erano stati stati contattati da Ats che li aveva informati della positività della paziente.

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 17 aprile 2021.