Cronaca

Migranti disperati si infilano sul rimorchio di un tir ma finiscono a Tavazzano

Speravano di arrivare in Francia o in Spagna, invece si sono ritrovati alla Stef di Tavazzano.

Migranti disperati si infilano sul rimorchio di un tir ma finiscono a Tavazzano
Cronaca Lodi, 03 Dicembre 2018 ore 10:52

Cinque migranti pakistani che speravano di passare il confine nascondendosi su un tir si sono ritrovati nel Lodigiano.

Migranti nascosti sul tir

Speravano di andare in Francia oppure in Spagna, all’insaputa dell’autista. Si sono infilati abusivamente sul rimorchio di un Tir per passare il confine. Il loro viaggio, però, aveva un’altra meta. Sono infatti finti alla Stef di Tavazzano dove sono stati scoperti e affidati ai carabinieri.

Metodo pericoloso

Un metodo molto pericoloso e diffuso fra i migranti, che spesso si feriscono gravemente o perdono la vita con queste manovre rocambolesche. Secondo la prima ricostruzione i cinque pakistani sarebbero saliti a bordo del mezzo a Ventimiglia, convinti di poter passare il confine chiusi nel rimorchio.

Precedenti recenti in Lombardia

Soltanto pochi giorni fa, il 22 novembre 2018, tre adolescenti di nazionalità afgana sono stati scoperti all’interno del rimorchio di un camion proveniente dalla Serbia a Lentate sul Seveso. Erano in discrete condizioni fisiche. Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri. Il camion proveniva da Belgrado in Serbia ed era arrivato in Brianza per scaricare della merce destinata a un’azienda che produce divani. A darne notizia sono stati i colleghi di GiornalediMonza.it. Questa estate, invece, avevamo dato notizia di un altro caso del genere, probabilmente il più pericoloso: le forze dell’ordine avevano scoperto due cittadini afghani a viaggiare aggrappati sotto un camion in A1.

Anche in Martesana si era verificato un caso simile. Quattro uomini tra i 18 e i 25 anni  avevano viaggiato per 300 chilometri nascosti su un Tir. Pensavano di arrivare in Francia ma sono arrivati a Pantigliate.

LEGGI ANCHE: Ritirato farmaco contro ipertensione

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI