Il caso

Metropolitana, torna l'incubo dell'ultimo treno del sabato sera

Convogli come ring. A Cernusco il treno è stato bloccato per l'uso improprio del freno d'emergenza. A Bussero sono stati spaccati i vetri delle banchine.

Metropolitana, torna l'incubo dell'ultimo treno del sabato sera
Cronaca Martesana, 06 Settembre 2021 ore 12:41

Gruppi di teppisti che spaccano, danno vita a risse e urla. Sabato 4 settembre 2021 si è ripresentato l'incubo dell'ultimo treno del sabato sera, quello che riporta a casa giovani e adolescenti spesso sotto l'effetto di sostanze di rientro dalla movida meneghina.

Spaccati i vetri della stazione a Bussero

Il convoglio che era diretto a Gessate si è trasformato in uno dei peggiori saloon del Far West. Secondo quanto riferito dalla stessa azienda di traporto pubblico il convoglio si è fermato per quattro volte prima di arrivare al capolinea con un'ora di ritardo. Colpa di risse all'interno dei vagoni, calci alle strutture e freni di emergenza azionati a sproposito. E' accaduto anche a Cernusco e Bussero. In quest'ultimo caso i giovani scesi hanno poi spaccato anche i vetri della banchina.

All'interno, dopo la loro discesa, è rimasta la devastazione: bottiglie di alcolici, rifiuti vari, residui di conati di vomito.

Sono talmente numerosi che anche la Security di Atm riesce solo a limitare i danni, occupandosi della sicurezza degli altri passeggeri.

Già un anno fa lo stesso fenomeno

E' la maledizione dell'ultima corsa, quella dell'1.15. Gruppi di ragazzi provenienti da tutta la Martesana e l'Adda che raggiungono al sabato sera Milano per partecipare alla "movida", rientrano in centinaia completamente ubriachi e sotto l'effetto di stupefacenti. Alcuni sono anche armati di coltello. Frequentemente si accendono risse furibonde. Un anno fa si era verificato lo stesso problema.