Cronaca
Il caso

L'anziana zia trovata morta dopo una caduta, nipote assolto dopo sette anni di processo

Luigi Torciero, 64enne di Cernusco sul Naviglio, era accusato di averla abbandonata. Omicidio colposo invece alla badante di Carugate.

L'anziana zia trovata morta dopo una caduta, nipote assolto dopo sette anni di processo
Cronaca Martesana, 19 Giugno 2021 ore 09:39

Per lui è finito un incubo, come ha raccontato lui stesso. Luigi Torciero, 64enne di Cernusco sul Naviglio, dopo sette anni di processo è stato assolto dall'accusa di avere abbandonato l'anziana zia malata, trovata morta dopo una caduta. Omicidio colposo invece per la badante, Clementina Locatelli, 70 anni, di Carugate.

Zia trovata morta, assolto dopo 7 anni

Ginetta Torzo Campaner, 81 anni di Cernusco sul Naviglio, era deceduta nel 2014 nella sua casa di villeggiatura in Valtellina. La donna, che era affetta da Alzheimer, si trovava ad Albosaggia dove si era trasferita con la badante da un po' di tempo. Quest'ultima era accusata di non avere chiamato i soccorsi dopo una rovinosa caduta in bagno, che le sarebbe stata poi fatale. Il nipote invece, avrebbe avrebbe avuto la colpa di aver lasciato la zia in una casa senza riscaldamento, in pessime condizioni igienico sanitarie e nelle mani di una persona senza alcuna qualifica.

Ora Torciero è stato assolto, mentre Locatelli è stata condannata a otto mesi.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 19 giugno 2021.