Menu
Cerca
Viabilità contesa

La Commissione ministeriale cambia idea: via libera alla Nuova Cassanese

La posizione del ministero di alcuni mesi fa è stata completamente ribaltata dando ragione al progetto presentato dalla compagine segratese.

La Commissione ministeriale cambia idea: via libera alla Nuova Cassanese
Cronaca Martesana, 15 Marzo 2021 ore 10:39

Via libera alla realizzazione della Nuova Cassanese. Si dovrà attendere la sentenza del Tar del prossimo 23 marzo 2021, ma il parere del Ministero della transizione ecologica non lascia adito a dubbi: la Commissione ministeriale preposta ha cambiato parere e dato l’ok al progetto promosso da Westfield, Regione Lombardia, Città metropolitana e Comune di Segrate. In barba a Pioltello.

Un passo indietro

Per ricostruire la vicenda bisogna andare indietro di qualche mese, quando il Ministero dell’ambiente aveva avallato la relazione tecnica della Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale che aveva stabilito il blocco dei lavori della Nuova cassanese rilevando alcune incongruenze che andavano sanate.  Un parere cui si erano opposti i diretti interessati presentando un ricorso al Tribunale amministrativo regionale della Lombardia per chiedere la sospensione del provvedimento in via cautelativa, in vista di una successiva cancellazione della decisione del Ministero.

La posizione di Pioltello

Nella vicenda si era inserita a sua volta Pioltello che si era costituita parte in causa nel ricorso al tar schierandosi dalla parte del Ministero dell’Ambiente contro i vicini segratesi. Secondo i pioltellesi, infatti, la nuova viabilità così come proposta non teneva conto di alcune problematiche che si sarebbero verificate sul loro territorio e di conseguenza spingevano per una revisione del progetto.

A novembre il Tar aveva accolto il ricorso, così Pioltello ha chiesto al Ministero di esprimersi nuovamente sula vicenda.

La Commissione ministeriale volta le spalle

Così è arrivata la doccia fredda. Infatti il neonato Ministero della Transizione ecologica, competente in materia, ha preso atto del nuovo parere della Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale stabilendo “l’ottemperanza alle prescrizioni contenute nella delibera del Cipe di approvazione del progetto definitivo”, ossia smentendo quanto era stato detto pochi mesi prima in contestazione del progetto della nuova viabilità.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 13 marzo 2021.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli