Cronaca
Tragedia

Incidente mortale, la vittima è il 21enne Fabio Mancini. Giocava alla Pierino Ghezzi: minuto di silenzio e lutto al braccio

Ha perso la vita a seguito del sinistro avvenuto questa mattina, sabato 20 novembre 2021, a Truccazzano: abitava a Cassano d'Adda.

Incidente mortale, la vittima è il 21enne Fabio Mancini. Giocava alla Pierino Ghezzi: minuto di silenzio e lutto al braccio
Cronaca Cassanese, 20 Novembre 2021 ore 12:29

Incidente mortale: la vittima è il 21enne Fabio Mancini, giocava alla Pierino Ghezzi. Ha perso la vita a seguito del sinistro avvenuto questa mattina, sabato 20 novembre 2021, a Truccazzano: abitava a Cassano d'Adda.

Una tragedia che ha duramente colpito Cassano d'Adda

Cassano si è svegliata questa mattina dando l'addio a uno dei suoi giovani, tragicamente scomparso in un sinistro stradale. Fabio Mancini era un calciatore della società Pierino Ghezzi: cresciuto a pane e pallone, era prima entrato nel settore giovanile della società, per poi proseguire fino agli Juniores. Infine la scelta di passare al calcio a 5, indossando però sempre i colori della squadra di Cassano. Aveva appena ripreso ad allenarsi dopo un breve stop.

Il tragico schianto a Truccazzano questa mattina, sabato

Erano da poco passate le 4 del mattino. Mancini si trovava a bordo di una Ford Fiesta, che percorreva la Strada provinciale 104. Con lui c'era un amico di 29 anni, anche lui cassanese. Pare che fossero appena usciti da un locale. Per cause al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Pioltello, il veicolo ha iniziato a sbandare, uscendo fuori strada, abbattendo le siepi che costeggiano la carreggiata e ribaltandosi nei campi, dopo aver colpito un albero. Le condizioni del 21enne erano apparse subito disperate: il decesso è stato constatato dopo l'arrivo al Pronto soccorso dell'ospedale San Raffaele di Milano. L'amico che si trovava con lui in auto è rimasto ferito: è stato trasportato in codice giallo al San Gerardo di Monza.

Il toccante ricordo della Pierino Ghezzi

Colpita dal lutto, la Pierino Ghezzi ha voluto pubblicare sulla sua pagina Facebook un toccante ricordo di Fabio Mancini, con una foto che lo ritrae bambino, con la maglia della società, mentre tiene in mano un trofeo.

"C'è un video che racconta bene chi sei tu e cosa siamo noi - si legge sulla pagina social della Ghezzi - Sono pochi secondi sgranati che qualcuno tiene ancora salvati sul cellulare. Ci sei tu, che in quei mesi portavi le treccine, in porta durante un'amichevole a Canonica. Arriva un tiro da centrocampo, ti passa sotto le gambe e finisce in gol. Tu, che in porta non c'eri mai stato, ti eri messo lì, un po' perché serviva, un po' perché volevi divertire e divertirti. In fondo, era questa la tua natura. Presente sempre per chi aveva bisogno. Capace sempre di far sorridere fuori e dentro il campo, perché in grado di prendere il pallone per quello che è: un gioco. Ti abbiamo visto crescere con addosso i nostri colori. Eri un bambino e il gialloblu non l’hai mai lasciato. Avremmo voluto vederti diventare uomo, per goderci ancora un po' il tuo sorriso. Ciao Fabio, ti vogliamo bene".

Un minuto di silenzio e il lutto al braccio

La società, a seguito del lutto e della drammatica scomparsa del 21enne, aveva chiesto il rinvio delle gare Juniores e della Prima squadra. La Federazione non lo ha concesso, però. Prima delle due partite e delle sfide casalinghe del Settore giovanile sul rettangolo di gioco verrà osservato un minuto di silenzio. E la Prima squadra della Ghezzi giocherà con il lutto al braccio.