fase 1-bis

Da lunedì 15 febbraio si prenota il vaccino anti-Covid per gli ultraottantenni. Ecco come fare

Per maggiori informazioni è attivo d sabato 13 febbraio il numero verde 800894545.

Da lunedì 15 febbraio si prenota il vaccino anti-Covid per gli ultraottantenni. Ecco come fare
Cronaca 15 Febbraio 2021 ore 12:06

Apre alle ore 13 di oggi, lunedì 15 febbraio, il portale di Regione Lombardia per la prenotazione del vaccino anti-Covid per gli ultraottantenni. In alternativa, sempre da lunedì si potrà prenotare tramite il proprio medico di famiglia o in farmacia. E’ attivo invece da sabato il numero verde regionale per tutte le informazioni.

I numeri della campagna di massa

La vera e propria campagna di massa partirà in Regione giovedì 18 febbraio. La priorità, com’è noto, sarà garantita agli ultraottantenni: sono  726mila i lombardi cui è rivolta la questa fase vaccinale, chiamata “1ter”, che segue le prime due fasi dedicate al solo mondo della sanità.

Quando? Dipende dalle forniture

Agli ultraottantenni che si saranno  prenotati saranno somministrati vaccini Pfizer o Moderna. Secondo le attuali informazioni a disposizione e le previsioni di consegna dei vaccini da parte delle aziende farmaceutiche produttrici, si ipotizza di concludere la somministrazione della prima dose entro la prima settimana di aprile (da lunedì 29 marzo).

“E’ bene sottolineare che gli appuntamenti per la somministrazione saranno fissati e comunicati in base alle dosi di vaccino che la struttura del Commissario Arcuri metterà a disposizione per le persone che rientrano in questa categoria, denominata 1 ter” spiega la Regione in una nota.

Dopo un intervallo di 21 giorni dalla prima iniezione, inizierà la somministrazione della seconda dose. 

Cosa serve per prenotare

Per prenotare il vaccino, servono:

  • la tessera sanitaria (o certificato sostitutivo provvisorio della tessera europea di assicurazione malattia)
  • il codice fiscale
  • un cellulare/telefono fisso.

 La prenotazione non è l’appuntamento

L’adesione alla vaccinazione non è un appuntamento: per la sede e l’orario di convocazione il cittadino riceverà un messaggio telefonico (sms) qualche giorno prima dell’appuntamento.

Online prenota solo chi può spostarsi da casa

“Il cittadino over 80 si prenota con piattaforma informatica se è in grado di raggiungere le sedi vaccinali (ospedaliere e non) con mezzi propri o accompagnato da persona di fiducia.  Non deve usare la piattaforma di registrazione delle adesioni il cittadino over 80 che non può recarsi fuori del proprio domicilio, a causa di disabilità grave psichica o fisica” precisa Ats Bergamo.  Per chi non può muoversi sarà il medico di famiglia a concordare con Ats un percorso dedicato (vaccinazione a domicilio o seduta ambulatoriale personalizzata).

Il cronoprogramma

Il cronoprogramma è stato illustrato venerdì  ai sindaci lombardi in video collegamento con il presidente Attilio Fontana, la vice presidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni, il consulente del presidente per la vaccinazione di massa, Guido Bertolaso, e il direttore della Dg Welfare Marco Trivelli.

In considerazione della consegna delle dosi annunciate da Arcuri, si prevede per gli ‘over 80’  questa “scaletta” di massima.

  • da giovedì 18 febbraio 18.000 somministrazioni;
  • dal 22 febbraio 54.000 somministrazioni;
  • dal 1 marzo, 108.000 somministrazioni;
  • dall’8 marzo 138.00 somministrazioni;
  • dal 15 marzo, 138.000 somministrazioni;
  • dal 22 marzo, 138.000 somministrazioni;
  • dal 29 marzo, 132.000 somministrazioni.

Dove e come? Moderna anche a domicilio

I vaccini Pfizer sono legati alla conservazione della catena del freddo e saranno somministrati esclusivamente dai centri vaccinali di Ats e Asst come si è proceduto per  gli operatori sanitari, e per ospiti e personale Rsa. Quelli di Moderna, più facilmente gestibili, potranno essere utilizzati per i soggetti ‘allettati’ che – come detto –  saranno raggiunti  al domicilio attraverso l’impiego di Usca, medici di famiglia o dell’Esercito.

Da sabato 13 è attivo il numero verde

Per maggiori informazioni è attivo  il numero verde 800894545.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli