Menu
Cerca
cronaca

Con la cocaina e la moto rubata non si ferma all'alt: arrestato

E' successo a Peschiera Borromeo. L'uomo, inseguito da Carabinieri e Polizia Locale, è stato preso.

Con la cocaina e la moto rubata non si ferma all'alt: arrestato
Cronaca Martesana, 31 Marzo 2021 ore 12:31

A bordo di una moto rubata e con in tasca la cocaina ha ignorato l'alt dei Carabinieri e ha cercato di fuggire. Ma alla fine è finito in manette. Nei guai un 25enne fermato a Peschiera Borromeo.

Con la cocaina in tasca sulla moto rubata

Nella serata di martedì 30 marzo 2021 a Peschiera Borromeo, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di San Donato Milanese hanno tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché denunciato in stato di libertà per ricettazione, un 25enne marocchino, in Italia senza fissa dimora.

L’uomo, alla guida di un motociclo, oggetto di furto commesso a Milano lo scorso 13 gennaio, con a bordo come passeggero un connazionale 30enne, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato, non ha ottemperato all'alt durante un posto di controllo, da parte di una pattuglia della Polizia Locale di Peschiera Borromeo, ingaggiando con gli agenti un inseguimento, terminato poco dopo, senza conseguenze, in via Di Vittorio, ove i due stranieri hanno abbandonato il mezzo dandosi alla fuga.

L'intervento dei Carabinieri

La pattuglia dell’Arma, che in quel momento stava transitando nell'altro senso di marcia, notando la fuga si è unita all'inseguimento rintracciando l’arrestato, insieme agli agenti della Polizia Locale, mentre tentava di fuggire a piedi.

L'uomo, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 14 dosi di cocaina per un peso di circa 6,8 grammi e 120 euro, provento dell'attività di spaccio, tutto sottoposto a sequestro unitamente al motociclo. Il passeggero, che durante la fuga è riuscito a nascondersi facendo inizialmente perdere le proprie tracce, è stato rintracciato dopo un'ora sulla stessa via e denunciato in stato di libertà per concorso in detenzione di sostanze stupefacenti e ricettazione.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.