Cronaca

Calci e pugni ai carabinieri, ma lo spacciatore finisce al fresco

L'uomo spacciava nei campi al confine tra Rodano e Pioltello.

Calci e pugni ai carabinieri, ma lo spacciatore finisce al fresco
Cronaca Martesana, 19 Settembre 2018 ore 09:08

Altro arresto effettuato dai carabinieri della Compagnia di Cassano d'Adda domenica sera a Pioltello. In manette uno spacciatore di 25 anni che gestiva un fiorente traffico di stupefacenti nei campi al confine con Rodano.

Spacciatore in manette

Le manette sono scattate domenica sera dopo un'attività di indagine durata diverse settimane. Giorni in cui i militari hanno potuto accertare come il 25enne avesse messo in piedi un fiorente traffico di stupefacenti. I campi erano la sua copertura e si avvaleva dell'ausilio di sentinelle che lo avvisavano di ogni spostamento lungo le strade limitrofe alla sua base di spaccio. Decine le vendite che giornalmente effettuava, almeno fino a domenica.

Calci e pugni non sono bastati

La trappola è scattata lungo la strada Vecchia Rivoltana. I carabinieri del Nucleo Radiomobile lo hanno individuato, localizzato e sono intervenuti. Il 25enne ha tentato di resistere all'arresto aggredendo i militari con calci e pugni, ma non è riuscito a farla franca. E' stato condotto in carcere a San Vittore dove dovrà rispondere delle accuse di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Il precedente poche settimane fa.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

 

Seguici sui nostri canali