Cronaca

Bomba a Pioltello in manette un altro Manno

Tra di loro c'è anche Filippo Manno, fratello di Roberto presunto esecutore e mandante dell'attentato insieme al cugino Manuel.

Bomba a Pioltello in manette un altro Manno
Cronaca Martesana, 28 Febbraio 2018 ore 14:36

Bomba a Pioltello: il cerchio continua a stringersi intorno a coloro che hanno partecipato all'attentato dinamitardo avvenuto a Limito lo scorso 10 ottobre. Alle luci dell'alba di martedì, infatti, i carabinieri del Nucleo investigativo di Monza hanno dato esecuzione al mandato di arresto per altri quattro pioltellesi coinvolti nell'ordigno esploso a Limito.

Bomba a Pioltello un altro Manno in carcere

I quattro uomini arrestati dai carabinieri di Monza e della Compagnia di Cassano d'Adda sono Filippo Manno di 29 anni, Maurizio Schilardi di 23, Massimo Signorelli di 29 anni e Alessio De Biase di 22. Il primo, Filippo, è il fratello di Roberto Manno e cugino di Manuel Manno, coloro che secondo gli inquirenti sarebbero stati mandanti ed esecutori dell'attentato.
Gli ultimi quattro arresti avrebbero fatto seguito alle indagini che non si sono mai interrotte da parte degli inquirenti.

Complici nell'esplosione

I quattro sono accusati della detenzione e del trasporto del materiale esplosivo con il quale è stato preparato l'attentato che ha causato la distruzione della casa e l'evacuazione della palazzina. Sono inoltre accusati di scippo e di compravendita di una pistola.