Cronaca
La sentenza

Bimba morta 40' dopo la nascita, rinviata a giudizio la ginecologa

La piccola Aurora visse solo 40 minuti, dalle 21.23 alle 22.03

Bimba morta 40' dopo la nascita, rinviata a giudizio la ginecologa
Cronaca Isola, 17 Aprile 2021 ore 11:06

Rinvio a giudizio per la ginecologa che era di turno la sera del 21 gennaio 2018 quando la piccola Aurora di Brembate morì 40minuti dopo essere venuta al mondo.

Bimba morta dopo essere nata

La piccola Aurora visse solo 40 minuti, dalle 21.23 alle 22.03. Per quanto accaduto quel giorno, la ginecologa G.M. al policlinico San Pietro (che non lavora più in quell'ospedale, ndr), è stata rinviata a giudizio dalla giudice dell’udienza preliminare Federica Gaudino come chiesto dal pm Giancarlo Mancusi. Secondo quanto sostiene l'avvocato difensore della dottoressa, Claudia Zilioli,  ha chiesto il non luogo a procedere per la sua cliente, sostenendo che non fosse di guardia, non abbia somministrato l’ossitocina e fino alle 20 il tracciato fetale fosse regolare, secondo quanto emerso da una consulenza.

Tesi differente per il pubblico ministero

Secondo quanto affermato dai consulenti del pubblico ministero, il tracciato vitale registrato durante il parto mostrava alterazioni già tra le 19 e le 20 e ci fu una sofferenza fetale progressiva per cui si sarebbe dovuto procedere con il taglio cesareo per salvare il bambino. Il gip ha disposto degli approfondimenti anche per l’altra dottoressa e un collega.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 17 aprile 2021.