Il trasferimento degli alunni dell'asilo comunale da Cambiago a Gessate nuovamente rinviato

La convenzione fra le Amministrazioni dei due paesi non è ancora stata siglata. Le famiglie potranno quindi ancora utilizzare i locali sostitutivi nelle strutture private in città.

Il trasferimento degli alunni dell'asilo comunale da Cambiago a Gessate nuovamente rinviato
Martesana, 01 Gennaio 2020 ore 09:01

La decisione era nell'aria e alla fine è stata comunicata ufficialmente: Il trasferimento degli alunni dell'asilo comunale di Cambiago a Gessate non avverrà prima del 13 gennaio 2020.

Slitta l'ingresso degli alunni dell'asilo comunale da Cambiago a Gessate

L'attesa Conferenza dei servizi tra le Amministrazioni di Cambiago e Gessate non c'è ancora stata. E quindi senza la convenzione tra le due municipalità il trasferimento degli alunni della materna comunale Prandi, chiusa da dicembre in attesa di comprendere la natura e la potenziale pericolosità dei cattivi odori provenienti dai suoi locali, slitta. Era previsto per martedì 7 e non avverrà quantomeno prima del 13 gennaio 2020. Una data definitiva, infatti, non è ancora stata fissata. Questo è quanto emerge da un comunicato pubblicato dall'Amministrazione comunale nel quale l'ente ha spiegato che "Senza la convenzione, che riguarda anche lo smaltimento dei rifiuti e la gestione del servizio mensa, è evidente che non si possano spostare i bambini".

Si potranno utilizzare gli spazi alternativi privati

"Seppur rammaricati per gli ulteriori disagi, gli amministratori assicurano che si stanno adoperando in ogni modo mettendosi a completa disposizione dei colleghi di Gessate, Ats, Arpa e ovviamente delle famiglie interessate, affinché si possa chiudere l’iter a tutti i livelli - è scritto nel documento - Restano quindi confermati gli accordi presi con altre strutture private del territorio (Garden clorofilla  e Cascina Castellazzo) per ospitare provvisoriamente gli alunni". Il Comune tra l'altro si è assunto di rimborsare le spese alle famiglie che saranno costrette a ricorrere a queste o altre soluzioni, purché vengano documentate.

Ats comunica: "Nell'asilo di Cambiago nessun pericolo per la salute pubblica"

La scorsa settimana Ats (Agenzia tutela salute) ha inviato una relazione in Comune nella quale sostanzialmente conferma la presenza di sostanze potenzialmente dannose citando anche i prodotti per la pulizia. Ma, al tempo stesso, secondo quanto riportato nel comunicato dell'Amministrazione ha concluso che "non rilevando nessun pericolo per la salute pubblica, l'asilo avrebbe potuto riaprire". Alla luce di tale scritto la Giunta, conscia della preoccupazione dei genitori e in attesa di ulteriori analisi, ha comunque deciso prudentemente di mantenere la struttura chiusa . Ha inoltre incontrato i rappresentanti dei genitori in Municipio per ascoltare anche il loro parere e dall’incontro è emersa la ferma volontà di andare a fondo con le analisi.

Il nuovo studio dell'analisi dell'aria fissato per il 10 gennaio

Tra l'altro è già stata fissata per venerdì 10 di gennaio una nuova analisi dell'aria, commissionata da un'altra ditta dai genitori stessi. E, dato che questa non potrebbe essere eseguita se la scuola fosse riaperta, anche per questo motivo l'Amministrazione ha preferito tenere chiusa la struttura. Nel frattempo il sindaco Laura Tresoldi ha chiesto, con lettera datata 24 dicembre, un incontro con Ats e ulteriori verifiche anche ad Arpa sull'immobile. Si è quindi concordato con i genitori che al momento la scelta migliore, per quanto disagevole, sia di proseguire con il trasloco nei plesso del Comune di Gessate. "Tra l'altro le stesse famiglie si sono offerte di organizzare in proprio l’accompagnamento dei bambini al plesso alternativo dimostrando grande spirito di collaborazione del quale la Giunta non può che essere grata", conclude lo scritto.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter