Attualità
Il caso

Sfuma l'asta milionaria per gestire la Casa di riposo di Cassano d'Adda

Nessuno si è aggiudicato il bando europeo da oltre 23 milioni di euro, che avrebbe dato in affido l'Rsa Belvedere e l'annessa nuova ala per nove anni.

Sfuma l'asta milionaria per gestire la Casa di riposo di Cassano d'Adda
Attualità Cassanese, 03 Agosto 2021 ore 11:58

Sfuma l'asta milionaria per gestire l'Rsa Belvedere di Cassano d'Adda. Gli Uffici ora corrono ai ripari prolungano il contratto all'attuale operatore.

Rsa di Cassano: sfuma l'asta

Data l'importanza della struttura e anche per il fatto che c'è una nuova ala che attende di essere utilizzata, all'inizio del 2021 l'Amministrazione comunale di Cassano d'Adda aveva deciso di indire un bando di caratura europea per individuare il gestore che per i prossimi nove anni avrebbe dovuto gestire la Casa di riposo Belvedere, compresa l'annessa nuova ala, da tempo ultimata e non ancora utilizzata. Ma qualcosa è andato storto e alla fine quel bando non se l'è aggiudicato nessuno. Per questo motivo gli Uffici in questi giorni stanno correndo ai ripari prolungando il contratto all'attuale gestore almeno fino a quando non verrà indetto un nuovo bando.

Il commento del sindaco

Dagli Uffici in Municipio la voce ha raggiunto la Giunta e ovviamente anche il primo cittadino Roberto Maviglia, che ora prospetta ci vogliano almeno otto mesi di tempo per rilanciare un nuovo bando.

"A questo punto inevitabilmente ci dovrà pensare la futura Amministrazione comunale che si insedierà dopo le elezioni comunali"

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola o in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 31 luglio 2021.