Sanità

Rodano, fino al 30 agosto ci sarà la guardia medica

Soluzione temporanea dopo il caos delle scorse settimane. Riceverà i pazienti "orfani" di Brigatti senza bisogno di appuntamento.

Rodano, fino al 30 agosto ci sarà la guardia medica
Attualità Melzese, 16 Luglio 2021 ore 12:23

La guardia medica a Rodano garantirà la continuità assistenziale fino al 30 agosto. Questo è il risultato della mediazione tra Ats e Amministrazione in seguito al caos scoppiato con l'addio della dottoressa Giulia Montelatici e la mancata nomina di un sostituto.

Allarme rientrato (per ora): a Rodano arriva la guardia medica

Sono stati giorni difficili per molti rodanesi. Dal pensionamento del dottor Marzio Brigatti e la mancata nomina da parte di Ats di un sostituto definitivo, la situazione dei medici di base in paese era rimasta in equilibrio molto precario. Con l'arrivo a scadenza dell'incarico della dottoressa Montelatici è però esploso il caos. Ats non ha inviato un nuovo sostituto temporaneo e centinaia di pazienti sono rimasti senza riferimento territoriale. L'Amministrazione ha fatto da tramite con l'ente regionale, chiedendo un intervento immediato, che si è fatto attendere. Ora è però giunta l'ufficialità: a partire da lunedì 19 luglio 2021 entrerà in servizio la guardia medica.

Senza obbligo di prenotazione

Sarà il dottor Alessio Sciacca a farsi carico provvisoriamente dei pazienti rimasti "orfani" di Brigatti e dei suoi sostituti. La studio è stato allestito non nell'ambulatorio di Millepini, ma a Lucino, negli spazi della ex biblioteca, tra le scuole medie e il palazzetto dello sport, in largo 11 Settembre. Il nuovo professionista riceverà il 19, 23, 26, 28 luglio, e il 2, 4, 6, 9 e 30 agosto, sempre dalle 14 alle 19.30. Si tratta di date e orari provvisori. Non sono infatti escluse modifiche o integrazioni, che verranno comunicate attraverso i canali istituzionali e fuori dall'ambulatorio. Non ci sarà, almeno per ora, bisogno di prenotarsi. L'accesso all'ambulatorio sarà libero.

Il futuro

La soluzione temporanea tampona l'emergenza almeno per i mesi estivi (in cui solitamente Rodano si svuota). Il futuro resta al momento una grande incognita. Non è chiaro se arriverà il sostituto definitivo di Brigatti una volta terminato il servizio di guardia medica e non è nemmeno dato sapere come si muoverà Ats quando gli attuali due medici in servizi sul territorio, Patrizia Calvi Christos Mazomenos, andranno in pensione, cosa che dovrebbe avvenire entro la fine dell'anno.