Attualità
Protesta

"Rischiamo la vita per uscire di casa", protesta in quattro palazzi a Cassina de' Pecchi

Raccolta firme per chiedere un attraversamento pedonale rialzato: "Quando vedono il verde al semaforo sulla Padana gli automobilisti accelerano come pazzi".

"Rischiamo la vita per uscire di casa", protesta in quattro palazzi a Cassina de' Pecchi
Attualità Martesana, 22 Giugno 2021 ore 16:00

Il rischio di essere investiti appena ci si affaccia sulla strada è concreto. E così a Cassina de' Pecchi i residenti di quattro condomìni di Villa Pompea hanno organizzato una petizione per chiedere al Comune di intervenire.

10 foto Sfoglia la gallery

A Cassina protesta in quattro palazzine di Villa Pompea

"Quando gli automobilisti vedono il verde al semaforo all'incrocio tra via Vila Pompea e la Padana pigiano sull'acceleratore e sfrecciano come pazzi - ha spiegato Marianna Di Gloria, una residente che sta raccogliendo le firme per chiedere un attraversamento pedonale rialzato - Ad attraversare la strada (ed è necessario farlo perché dalla nostra parte non c'è il marciapiede) c'è da avere paura, anche perché di incidenti ce ne sono stati".

Solo che dalla parte opposta il pericolo è un altro: la Cascina al Ponte, pericolante e abbandonata. Nelle giornate di forte vento, raccontano gli abitanti, coppi e frammenti di vetro cadono anche in strada.

Sul caso ha promesso di intervenire nelle sedi istituzionali per sensibilizzare l'Amministrazione il consigliere comunale della lista di minoranza Uniti per Cassina Andrea Maggio, che sottolinea anche il problema della carenza di alcune manutenzioni.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 19 giugno 2021.