Attualità
Lutto nella comunità

Professore ed ex assessore: l'addio di Settala a Massimo Labadini

Aveva 54 anni e da tempo lottava contro la malattia. I funerali si sono svolti oggi, lunedì 24 maggio 2021, nella chiesa parrocchiale di Sant'Ambrogio.

Professore ed ex assessore: l'addio di Settala a Massimo Labadini
Attualità Melzese, 24 Maggio 2021 ore 16:42

Massimo Labadini è stato molte cose, non soltanto per Settala. Era padre di due figli, professore di Lettere per il Comprensivo di Zelo Buon Persico, uomo di cultura ed ex assessore oltre che tra i fondatori della lista civica Uniti per Settala. Si è spento nei giorni scorsi a 54 anni e oggi, lunedì 24 maggio 2021, il suo paese gli ha dato l'ultimo saluto.

L'ultimo saluto di Settala a Massimo Labadini

Era immaginabile che la chiesa di Sant'Ambrogio non sarebbe stata sufficiente ad accogliere tutti e così è stato. Alle 14, un'ora prima dei funerali di Massimo Labadini, già iniziavano ad arrivare le prime persone. Ben prima delle 15, orario previsto per l'inizio della funzione, a essere piena non era soltanto la parrocchiale di Settala, ma anche il suo sagrato. Tantissimi, nonostante una pioggia battente, hanno voluto dire addio al 54enne, che da tempo combatteva contro la malattia. Nelle ultime settimane poi c'era stato un brusco peggioramento che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Dentro e fuori dalla chiesa oltre a famigliari e amici, c'erano colleghi, studenti e compagni di politica.

L'impegno per il suo Comune

Labadini è stato tra i fondatori della lista civica Uniti per Settala, oggi alla guida del paese con il sindaco Andrea Carlo. Il suo predecessore Enrico Sozzi aveva nella sua squadra proprio Labadini, che fu assessore alla Cultura e all'Istruzione per tutto il primo mandato, dal 2004 al 2009, e per parte del secondo, dal 2009 al maggio 2012, quando lasciò il suo posto in Giunta all'attuale primo cittadino, all'epoca soltanto consigliere.

Tu ci hai insegnato che la vita è fragile, è un momento che fugge via velocemente - l'hanno ricordato da Uniti - l tempo stesso, ci hai insegnato la forza di non farsi sopraffare, resistere, combattere. La tua assenza sarà dura da sopportare e l’unica cosa che potremmo fare è continuare a portare avanti i valori che abbiamo condiviso e in cui abbiamo sempre creduto.

Il ricordo della sua scuola

Non è stato un addio silenzioso. Fuori dalla chiesa di Settala infatti alla commozione si è aggiunto il vociare delle decine di studenti che hanno voluto dare l'ultimo addio a Massimo Labadini. Il Comprensivo di Zelo Buon Persico, dove il professore insegnava, l'ha ricordato con una lettera.

Aveva sempre un sorriso e una battuta di conforto - si legge - Era un uomo che sapeva ascoltare e con un carattere ottimista e da trascinatore innato. Si è sempre dato pienamente alla scuola e ai suoi studenti, mettendo da parte i problemi di salute e suscitando ammirazione per la sua forza interiore. Abbiamo appena fatto in tempo a dirgli che ci era mancato e congratularci con lui per il suo rientro. Mentre il professore ci lascia, proveremo tutti a onorare l'importante eredità del suo esempio.