Attualità
Nuovi episodi

Polpette ed esche avvelenate, cresce la preoccupazione

L'ultimo ritrovamento è avvenuto a Gorgonzola. Questa volta la polpetta era stata gettata in un giardino privato e al suo interno nascondeva una puntina.

Polpette ed esche avvelenate, cresce la preoccupazione
Attualità Martesana, 24 Luglio 2022 ore 13:28

A Gorgonzola c'è molta preoccupazione tra i proprietari di cani. Troppe volte i loro amici a quattro zampe hanno rischiato di stare male o, peggio, di morire a causa di bocconi di carne avvelenata o con puntine da disegno nascoste all'interno. Anche le segnalazioni sui social si sono fatte frequenti, tanto che ora la Lega porterà al Consiglio comunale di domani, lunedì 25 luglio 2022, un'interpellanza per chiedere all'Amministrazione di sensibilizzare sul tema e prendere provvedimenti.

L'ultimo ritrovamento a Gorgonzola: una polpetta con all'interno una puntina gettata in un giardino privato

Marcello Delfitto è il proprietario di due cani: "Macchia" e "Lady", un meticcio e un terrier che "a Gorgonzola conoscono tutti - ha raccontato - Ovunque vadano rimediano del cibo". Sabato 18 luglio 2022, però, mentre ritirava i panni stesi ad asciugare all'aperto, Delfitto si è accorto di qualcosa di strano.

"Ho notato una 'pallottolina' di carne - ha raccontato - Così l’ho raccolta e toccandola mi sono ferito lievemente".

All'interno quel bocconcino di carne conteneva infatti una puntina da disegno. La polpetta era finita in una zona dove non c’era erba, facile da individuare. Se fosse stata trovata da Macchia e Lady, però, le conseguenze avrebbero potuto essere gravi.

I ritrovamenti di pezzettini di carne come quello finito nel giardino di Delfitto non sono una rarità.  E a ogni nuovo caso la rabbia dei cittadini aumenta.

2 foto Sfoglia la gallery

L'interpellanza della Lega

Proprio per aiutare i proprietari di cani a denunciare correttamente il problema, la Lega ha presentato un’interpellanza che verrà discussa nel Consiglio comunale di domani, lunedì 25 luglio 2022.

L'obiettivo è far sì che la cittadinanza conosca i numeri utili da chiamare nel caso in cui si trovino esche avvelenate, ma anche le modalità per denunciare questi episodi e gli uffici a cui rivolgersi, come ha spiegato il consigliere Vincenzo Saglibene:

"Vogliamo chiedere la realizzazione di una campagna informativa e mettere un po’ di soggezione agli autori di questi atti, affinché capiscano che non resteranno impuniti".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 23 luglio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter