Attualità
Pensando al futuro

Nasce il Parco dei Mulini a Segrate

Il Comune ha ottenuto un finanziamento di 1,38 milioni di euro.

Nasce il Parco dei Mulini a Segrate
Attualità Martesana, 02 Febbraio 2022 ore 15:38

progetto del Parco dei Mulini a Segrate si aggiudica i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Grazie a un finanziamento di 1,38 milioni di euro, l'Amministrazione comunale attiverà la riqualificazione delle aree verdi centrali del Quartiere dei Mulini, mettendo in collegamento il Golfo Agricolo con i parchi della Martesana e delle Cascine tra la Boffalora e Pioltello.

Segrate ospiterà un nuovo parco

Sul modello dei parchi "Superkilen" di Copenaghen, "Riemer Park" di Monaco di Baviera e "Un abbraccio verde" di San Donà del Piave, è stata ripensata l'area centrale del Quartiere dei Mulini. Verrà riattivata la roggia e sarà riprogettato l'intero corridoio verde lungo via Monviso. Verranno realizzati nuovi filari di alberi, prati fioriti, un'area giochi per i più piccoli, un'area fitness, un'area dedicata allo sport, una piazza in cui gli abitanti potranno socializzare, un laghetto e percorsi didattici e ciclopedonali. Verrà sistemata inoltre l'area cani.

"Nell'ideare la Segrate del futuro abbiamo definito corridoi e piazze verdi in tutti i quartieri, trasformando aree non utilizzate o oggi non fruibili in spazi pubblici di alta valenza ecologica e di relax e svago per i cittadini - ha spiegato il sindaco Paolo Micheli - Vere e proprie strade verdi di collegamento tra i 3 grandi parchi cittadini e quelli dei paesi confinanti. Una ragnatela verde che valorizzerà i nostri giardini, aumentandone le qualità ambientali, e favorirà nuove relazioni sociali che finalmente potremo coltivare passata la pandemia. Si tratta di aree non fini a se stesse, ma inserite in una più ampia rete ecologica e di servizi rivolti al cittadino".

Sono già nati con questa funzione il Parco Megalizzi, porta ovest di Segrate, la piazza verde di Novegro, che collegherà il Grande Parco Forlanini al Parco dell'Idroscalo, e il Parco Natura di San Felice e Tregarezzo con i suoi 4 mila nuovi alberi e arbusti che avvicina Segrate al bosco del Carengione di Peschiera. In fase di progettazione ci sono il Chilometro verde, che unirà il Nuovo Centroparco, il Parco Alhambra e il Golfo Agricolo superando la barriera fisica della Cassanese, il progetto ReNo di riqualificazione dei terreni a nord di Redecesio e appunto il nuovo Parco dei Mulini che nascerà grazie al finanziamento del Pnrr.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter