Attualità
campioni locali

Missione "ice swimming": l'atleta pessanese Stefania Storace punta ai mondiali

Ogni volta l'atleta dà prova di una grande resistenza, guadagnando i podi di competizioni nazionali e internazionali.

Missione "ice swimming": l'atleta pessanese Stefania Storace punta ai mondiali
Attualità Martesana, 23 Dicembre 2022 ore 08:14

Tra circa una settimana molti coraggiosi si tufferanno nelle acque gelide per festeggiare l’inizio del nuovo anno. A Pessano con Bornago, però, c’è chi nelle acque con temperature prossime allo zero ci nuota regolarmente in gare che l’hanno più volte vista salire sul podio.

Stefania Storace, gelidista pessanese, si prepara ai mondiali di ice swimming

La passione di Stefania Storace per l’ice swimming non è una novità, ne abbiamo parlato più volte anche su queste pagine.

Questo tipo di sport consiste nel percorrere una distanza definita in acque che da regolamento non possono superare i cinque gradi di temperatura (nel caso dell’extreme ice swimming addirittura i due gradi).

Per di più con un costume standard che non può scendere sotto le ginocchia per gli uomini e non deve essere più largo rispetto alle spalle né salire oltre il collo per le donne.

La pessanese, però, a 65 anni continua a competere in giro per il mondo.

Gli allenamenti in vista dei campionati mondiali, infatti, non finiscono mai. Le gare si terranno a gennaio in Francia e in Slovenia (ciascuno organizzato da una federazione diversa) e, per affrontarle al meglio, l’atleta, che nuota in acque con bassissime temperature, nelle ultime due settimane ha gareggiato a Megève e ad Amsterdam. Storace è allenata da Eliana Figini che la segue sempre.

A osservarla, pronta a segnalare qualsiasi problema o malore che Storace possa avere durante la gara Giovanna Barletta, gelidista medagliata e promessa pure lei, che ai mondiali si metterà alla prova nei 500 metri.

Il mese scorso era stata premiata da Edoardo Stochino

A novembre, ad Avigliana (Torino), Storace aveva gareggiato alla “Swim Brulè”, competizione di 2.400 metri organizzata dal Circolo nautico del paese. Una trasferta che gli è valsa una medaglia d’oro, conferita direttamente da Edoardo Stochino.

Tanti riconoscimenti ma alla fine per la 65enne il vero valore di questi trionfi non è il premio ma la rinnovata fiducia in se stessa e nelle sue capacità

Per me è ugualmente importante perché a 65 anni riuscire in queste imprese mi fa sentire una campionessa Una sensazione meritata, se si pensa che al momento è l’unica donna italiana che sia riuscita a nuotare per un chilometro alla temperatura di tre gradi.

Schermata 2022-12-23 alle 11.03.17
Foto 1 di 3
Schermata 2022-12-23 alle 11.03.42
Foto 2 di 3
Schermata 2022-12-23 alle 11.04.03
Foto 3 di 3
Seguici sui nostri canali