Attualità
caro-bollette

L'energia costa troppo e il Comune invita gli sportivi a farsi la doccia a casa

L'assessore: "Se continuiamo così l'anno prossimo avremo un rosso da 100mila euro".

L'energia costa troppo e il Comune invita gli sportivi a farsi la doccia a casa
Attualità Isola, 29 Ottobre 2022 ore 16:12

Temperature più basse negli impianti e sportivi invitati a far la doccia a casa. Sono solo alcune delle misure decise dal Comune di Brembate per contenere i costi del caro-energia.

Sedici gradi e meno docce per limitare i consumi

Per l’Amministrazione guidata dal sindaco Mario Doneda le limitazioni dei consumi sono l’unica arma per poter tenere aperto i centri sportivi del paese, alle prese con il caro-energia. Le scelte del Comune sono state illustrate lunedì sera alle società sportive. All'incontro che si è tenuto nella struttura di via Oratorio, hanno partecipato oltre al primo cittadino anche l’assessore al Bilancio Alessandro Carrara e quello  allo Sport Luca Rosa.

"La situazione del centro sportivo gestito da H servizi ci permette di spalmare un po’ i debiti causati dal caro-energia, ma viste le previsioni per il 2023 alcuni interventi saranno necessari se vogliamo tenerlo aperto - ha commentato Rosa - Siamo già in perdita e se continuiamo in questo modo l'anno prossimo avremo un meno 100mila euro che sarebbe difficilmente sostenibile".

Le misure adottate

Tra le misure che saranno adottate per contenere i costi l’Amministrazione ha scelto di portare al minimo la temperatura degli spogliatoi, consentendo per il momento le docce calde, strutture con massimo 16 gradi, accensione dei riscaldamenti solo per le attività principali e tariffe più alte per l’utilizzo dei campi da tennis e da calcetto da parte dei privati.

"Abbiamo scelto di non alzare le tariffe per le società sportive per non gravare sulle famiglie - ha spiegato Rosa - Abbiamo invece ritoccato quelle degli impianti utilizzati dai privati. Inoltre abbiamo invitato, per il momento su base volontaria, a far fare la doccia a casa a chi abita vicino o ai più piccoli".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 ottobre 2022.

Seguici sui nostri canali