Taekwondo

E' una donna di Segrate il primo 6° dan in Italia con sindrome di Asperger

Nel 2014 è stata la prima in Lombardia a conseguire il titolo di maestro. "Fatico il doppio, ma i risultati mi ripagano".

E' una donna di Segrate il primo 6° dan in Italia con sindrome di Asperger
Attualità Martesana, 17 Luglio 2021 ore 16:33

Stefania Monaco, 40 anni, residente a Segrate ha raggiunto un traguardo importante nonostante le difficoltà che ha dovuto affrontare. E' la prima in Italia con sindrome di Asperger a ottenere il titolo di maestro 6° dan.

Il primo 6° dan in Italia con sindrome di Asperger è una donna di Segrate

Le arti marziali l'hanno aiutata a convivere con le particolarità connesse alla sindrome di Asperger (o autismo ad alto funzionamento) che porta a non comprendere gli indizi sociali o gli aspetti generali dei codici di comportamento creando difficoltà relazionali. Il mondo sportivo fatto di regole e punti fermi l'ha aiutata ad andare avanti sino a raggiungere risultati eccezionali. Stefania Monaco, 40enne residente a Segrate, nel 2014 è stata la prima donna in Lombardia a conseguire il titolo di maestro nel taekwondo e ora ha superato l’esame federale e conseguito il grado rilasciato dalla Fita come 6° dan, il primo in Italia di una persona con la sua sindrome.

 

Un percorso faticoso, ma appagante

"Sono invalida al 50% e devo faticare il doppio degli altri per avere gli stessi risultati, ma la soddisfazione di un traguardo raggiunto mi ripaga. Il taekwondo si concilia bene con la mia sindrome per cui servono regole, qualcosa di fisso e abitudinario. In palestra siamo tutti uguali: si parla in un certo modo, ognuno sa dove deve stare e tutto è più definito. Suggerisco a chiunque di provare".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 17 luglio 2021.