Attualità
lavori

Cinque milioni per riqualificare la scuola di epoca fascista

A Cernusco sul Naviglio dopo aver costruito un nuovo plesso cinque anni fa, si pensa a rimetterne a nuovo uno storico.

Cinque milioni per riqualificare la scuola di epoca fascista
Attualità Martesana, 03 Marzo 2022 ore 18:08

La scuola primaria Manzoni di Cernusco sul Naviglio ha un'ottantina d'anni. Fu edificata quando al Governo in Italia c'era Benito Mussolini. Oggi necessita di importanti lavori di ristrutturazione. E il costo ammonta a quasi cinque milioni.

La richiesta del finanziamento

L'Amministrazione negli anni scorsi ha rinnovato completamente i servizi igienici, e la scorsa estate ha spostato il refettorio dal seminterrato al piano rialzato. A giugno, una volta terminate le lezioni, inizieranno i lavori per trasformare gli ex locali dedicati alla mensa scolastica in nuovi spazi laboratorio e di didattica.

"Abbiamo infatti presentato la richiesta al Ministero dell’Interno di ‘assegnazione del contributo anno 2022 per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici comunali del territorio’ per un totale di 4,67 milioni di euro - ha spiegato il sindaco Ermanno Zacchetti - Nella nostra progettualità per questo bando abbiamo previsto in particolare per la scuola di via Manzoni, ci sono 5,25 milioni di euro di lavori (di cui 4,5ml richiesti al Ministero e 750mila finanziati dal Comune) di risanamento conservativo finalizzati alla messa in sicurezza, efficientemento energetico e miglioramento sismico dell’edificio scolastico.

Dopo gli interventi all’interno di questa scuola compiuti negli ultimi tre anni (bagni, mensa, tra poco i lavori nel seminterrato per i nuovi laboratori), questi lavori su tetto e facciate potranno concludere la ristrutturazione del plesso, consegnando una struttura completamente rinnovata.

Per le scuole dell’infanzia di via Dante e via Buonarroti, invece, c’è la riqualificazione e l’adeguamento degli impianti di illuminazione per l’efficientamento energetico per 170mila euro, interamente richiesti al ministero. Un ringraziamento va agli uffici, che hanno lavorato in questi ultimi due mesi sulla parte tecnica e su quella finanziaria, per permettere di predisporre la documentazione necessaria alla partecipazione al bando.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 26 febbraio 2022.

Seguici sui nostri canali