Attualità
Giornata della memoria

Cerimonia di posa delle pietre d'inciampo a Cassano d'Adda

I nove cubetti sono stati posti in prossimità dell’ultima abitazione di una famiglia di deportati ebrei.

Cerimonia di posa delle pietre d'inciampo a Cassano d'Adda
Attualità Cassanese, 27 Gennaio 2022 ore 13:53

Cerimonia sentita in via Mazzini sono state posate le pietre d'inciampo per ricordare i nove cittadini italiani ebrei che, nel novembre 1943, sono stati catturati a Cassano d’Adda e deportati ad Auschwitz, da dove non sono più tornati.

Posate le pietre d'inciampo a Cassano d'Adda

In occasione della Giornata della memoria oggi, giovedì 27 gennaio 2022, in via Mazzini a Cassano d'Adda si è tenuta la cerimonia di posa delle pietre d'inciampo dedicate a nove cittadini italiani ebrei che, nel novembre 1943, sono stati catturati e deportati ad Auschwitz, da dove non sono più tornati. Alla manifestazione non sono state invitate ufficialmente dall'Amministrazione Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) e Anpc (Associazione nazionale partigiani cristiani), che erano comunque presenti.

Hanno preso la parola il sindaco Fabio Colombo, Roberta Vital della Comunità ebraica di Milano e Nicolas Ceruti, autore del volume "Un giorno saremo insieme ancora - Una storia cassanese" che ripercorre come la vicenda dei deportati sia stata ricostruita e chi erano. Presenti anche i consiglieri di opposizione tra cui l'ex primo cittadino Roberto Maviglia che aveva dato il via al progetto quattro anni fa.

17 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter