Menu
Cerca
L'ufficialità

C'è finalmente una data per l'apertura dei centri vaccinali di Vimodrone e Basiano

I primi utenti potranno accedervi da giovedì 3 giugno 2021: compaiono già sul portale regionale per le prenotazioni.

C'è finalmente una data per l'apertura dei centri vaccinali di Vimodrone e Basiano
Attualità Martesana, 26 Maggio 2021 ore 16:04

C'è finalmente una data per l'apertura dei centri vaccinali di Vimodrone e Basiano. I primi utenti potranno accedervi da giovedì 3 giugno 2021: compaiono già sul portale regionale per le prenotazioni. Settimana scorsa erano state inoculate le dosi di prova.

Aprono (per davvero) i centri vaccinali di Vimodrone e Basiano

Dopo le incertezze e i rallentamenti delle scorse settimane, la tanto attesa "fumata bianca" è arrivata. Aprirà giovedì prossimo il centro vaccinale di prossimità di Vimodrone. Stessa data per la struttura di Basiano. Una schiarita all'orizzonte che non poteva che non far tirare un sospiro di sollievo all'Amministrazione comunale vimodronese, che ha ammesso come la strada sia stata "in salita, complessa e articolata, per il numero degli attori coinvolti". Ma ora l’obiettivo è stato centrato: il centro di Vimodrone e quello di Basiano compaiono già da alcuni giorni sul portale di prenotazione gestito da Poste Italiane e tra poco più di una settimana i cittadini di Vimodrone, di Basiano e dei Comuni limitrofi potranno iniziare a ricevere anche qui la loro dosi di vaccino. Nell’attesa di ricevere il via libera da Regione, nelle scorse settimane l’Amministrazione comunale vimodronese aveva predisposto i protocolli, studiato e pianificato flussi, sanificato gli ambienti, stipulato le convenzioni con volontari, medici (della cooperativa Iml, ma non solo) e con il Centro parrocchiale San Remigio che ospiterà il centro. A Basiano, l'hub di prossimità è stato allestito all'interno dell'ex sede di Busnago Soccorso.

"Non è stato facile, ma ce l'abbiamo fatta"

"Non è stato facile, ma finalmente siamo agganciati al sistema di Poste e anche Vimodrone darà il suo contributo per la lotta contro il Covid-19 - ha dichiarato il sindaco Dario Veneroni - I ritardi delle scorse settimane dovuti a Regione non ci hanno impedito di organizzare gli spazi per farci trovare pronti a questo appuntamento. Per la buona riuscita della campagna vaccinale si sono mobilitati in molti, tra cui i medici di famiglia, gli uffici comunali, la Polizia Locale, la parrocchia e i volontari a cui vanno i mei più sentiti ringraziamenti. Avere un centro vaccinale a Vimodrone è importante, ma la priorità resta vaccinarsi il prima possibile. Per questo motivo invito tutti i cittadini che hanno già effettuato la prenotazione e sono stati indirizzati in altri centri a non disdire".

Il centro di Vimodrone attivo dalle 8 alle 20

Il centro di Vimodrone, attivo dalle 8 alle 20 tutti i giorni tranne il venerdì, per evitare il congestionamento dell’area mercatale, sarà gestito dal personale della cooperativa Iniziativa Medica Lombarda, composta da medici di medicina generale, "categoria fino a questo punto poco coinvolta nella campagna vaccinale e che invece potrebbe essere la chiave di volta per raggiungere sempre più persone in maniera capillare", hanno sottolineato dal Comune di Vimodrone.

Sono previste tre linee vaccinali per un totale di 250 inoculazioni al giorno. Il coordinamento operativo è affidato a Fabiano Girolamo, dirigente superiore in quiescenza della Polizia di Stato con una lunga esperienza nella gestione di situazioni emergenziali.

Il medico-assessore che ha creduto da subito nel progetto

"Come medico, ancora prima che da assessore, mi sono impegnato per aprire un centro vaccinale a Vimodrone, convinto che un ritorno alla normalità potrà avvenire solo con un grande numero di vaccini somministrati - ha dichiarato l’assessore alla Salute di Vimodrone Enzo Gregoli - Un polo di prossimità rimuoverà il fattore distanza dalle cause di ostacolo alla vaccinazione e permetterà inoltre, grazie a un collegamento con i medici di famiglia, un'azione più capillare e più incisiva di immunizzazione sul territorio. E proprio il ruolo dei medici di medicina generale, purtroppo fino a ora poco coinvolti in Lombardia nella campagna vaccinale, credo darà la spinta decisiva alla vaccinazione di massa, grazie al rapporto di fiducia con i propri pazienti, elemento che può aiutare a superare le resistenze anche dei più scettici".

Il centro vaccinale di Basiano

A Basiano saranno presenti oltre ai medici e agli infermieri anche giovani volontari che si occuperanno della gestione informatica delle prenotazioni e le tute gialle della Protezione civile, che garantiranno la presenza quotidiana di tre persone dalle 8 alle 20, sette giorni su sette. Nel piccolo Comune della Martesana saranno cinque le linee vaccinali in funzione.