Attualità
Cambiago in rosa

Cavataio lancia la sfida: riportare il Giro d'Italia a Cambiago

Il leader di Cambiago nel cuore, Giuseppe Cavataio, porterà in Consiglio comunale un nuovo progetto: riportare il Giro d'Italia per le strade del paese

Cavataio lancia la sfida: riportare il Giro d'Italia a Cambiago
Attualità Martesana, 25 Giugno 2022 ore 13:25

Riportare il Giro d'Italia a Cambiago, come nel 2002. Questa la proposta che Giuseppe Cavataio presenterà in Consiglio comunale.

Una tappa del Giro d'Italia a Cambiago

E' di appena qualche settimana fa la notizia che il paese ospiterà un museo dedicato alla vita di Ernesto Colnago, un pezzo di storia del ciclismo, sulle cui biciclette hanno pedalato grandi campioni come Fiorenzo Magni, Eddy Merckx o Giuseppe Saronni , solo per citarne alcuni.

Ed è forse proprio questo annuncio ad aver risvegliato in alcuni cambiaghesi il ricordo di quando il "Giro" passò per il paese. Così, il leader di Cambiago nel cuore ha deciso di lanciare la proposta e tingere di rosa Cambiago ancora una volta.

Cambiago ha tutte le carte in regola per ospitare di nuovo una grande manifestazione sportiva di livello internazionale come la Corsa Rosa. D’altronde, la nostra cittadina è conosciuta in tutto il mondo per essere una realtà d’eccellenza in campo ciclistico, grazie alla presenza nel suo territorio della famosa azienda produttrice di bici da corsa Colnago. Noi delle lista civica indipendente "Cambiago nel Cuore" invitiamo pertanto la Giunta Comunale a voler valutare positivamente la nostra proposta affinché Cambiago possa ritornare alla ribalta internazionale grazie allo sport, traendo benefici immediati ma anche benefici che si estendono nel medio e lungo periodo, aumentando così l' attrattività del nostro territorio.

La crono del 2002

Quell'anno l’intera cittadinanza scese in strada per assistere alla partenza della «Crono», che prese il via proprio dalla Colnago e si concluse a Monticello, con la vittoria di Paolo Savoldelli. Un giorno ricco di emozione, che coinvolse tutti i cambiaghesi, che oltre ad assistere alla kermesse contribuirono in prima persona alla sua organizzazione. Le associazioni Arva e Livio e Milly Mauri, il civico corpo musicale cambiaghese e la Polisportiva lavorarono come servizio d’ordine in vari punti del paese. Anche gli studenti delle scuole medie aiutarono la manifestazione, in qualità di volontari.

2 foto Sfoglia la gallery

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 25 giugno 2021.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter