Viabilità

Cassano d'Adda, rimosso il senso unico alternato dal viadotto sopra la ferrovia

Da ieri pomeriggio, giovedì 15 luglio 2021, il traffico è tornato a circolare liberamente lungo la strada che porta ad Albignano. Ma ora i disagi legati al cantiere della Tangenziale si spostano da un'altra parte della città.

Cassano d'Adda, rimosso il senso unico alternato dal viadotto sopra la ferrovia
Attualità Cassanese, 16 Luglio 2021 ore 18:09

Doveva essere riaperto inizialmente a metà giugno, ma c'è stata una serie di rallentamenti e alla fine l’apertura a doppio senso del viadotto sulla ferrovia, legato ai lavori per realizzare la Tangenziale a Cassano d'Adda, è arrivata con un mese di ritardo.

Rimosso il senso unico alternato dal viadotto sopra la ferrovia di Cassano d'Adda

I lavori erano iniziati il 22 febbraio 2021 con la chiusura in entrambe le direzioni del ponte lungo la Sp104, che permette da una parte di raggiungere Albignano e dall’altra di arrivare fino al centro storico, e avevano da subito creato non pochi problemi di circolazione. Anzitutto ai residenti, ma anche ai commercianti ai tanti artigiani che nel quartiere della stazione hanno diverse attività, rimasti di fatto tagliati fuori dal traffico, in quanto costretti a percorrere una strada molto più lunga per arrivare nel cuore della città, ma anche ai pendolari che abitualmente utilizzavano quell’arteria per raggiungere il ponte o per andare verso Trezzo. A fine maggio il ponte ha riaperto i battenti, ma solo col senso unico alternato regolarizzato da un apposito impianto semaforico. E alla fine anche questo è stato tolto giovedì 15 luglio.

Da lunedì 19 luglio 2021 ci saranno nuovi disagi

Nel frattempo le escavatrici e gli operai si sono spostati al di là del fiume, ovvero dopo i ponti realizzati per superare l’Adda e la Muzza. La Tangenziale in quel caso incrocia un’altra provinciale, l’Sp 45 che porta a Rivolta d’Adda. La spiegazione l'ha data il sindaco Roberto Maviglia.

"Da qualche settimana gli operai sono al lavoro per realizzare la necessaria rotatoria.  E così per consentire il completamento dei lavori, Città metropolitana, proprietaria dell’opera, ha fatto sapere che da lunedì verrà allestito un altro senso unico alternato"