Menu
Cerca
Incredibile

Abitano in centro, ma hanno piccioni e topi come vicini di casa

Succede a Cassina de' Pecchi dove alcuni residenti protestano per lo stato di abbandono in cui sono lasciati tre immobili di proprietà del Comune.

Abitano in centro, ma hanno piccioni e topi come vicini di casa
Attualità Martesana, 05 Giugno 2021 ore 13:50

Vivono in una palazzina nel cuore di Cassina de' Pecchi. E di solito il centro è il luogo più elegante di un paese. Invece i residenti di un edificio di via Roma hanno come vicini di casa topi e piccioni per lo stato di degrado e abbandono in cui versano tre immobili di proprietà del Comune.

12 foto Sfoglia la gallery

Degrado in centro a Cassina

Gli edifici in questione sono la vecchia scuola elementare, l'ex Comando della Polizia locale e una villetta, chiamata "casa liberty", lasciata a suo tempo in eredità al Comune da una coppia di anziani coniugi senza eredi.  Tutti edifici che si trovano in totale abbandono da oltre un decennio e che sono diventati rifugio per colombi, che riempiono di guano l'area sotto i tetti.

Sarà tutto demolito

L'Amministrazione comunale ha già annunciato che sarà tutto abbattuto. La precedente Giunta aveva ipotizzato di utilizzare i 4 milioni di oneri derivanti dalle edificazioni nell'area ex Nokia per riqualificare il centro cittadino e trasformare ex scuola di via Roma nel Comando di Polizia Locale e nella nuova caserma della Guardia di Finanza. Ora che i milioni sono lievitati a 6,2 milioni (per la trasformazione in residenziale dell'ultimo lotto) la maggioranza a guida Lega e liste civiche ha deciso di utilizzarne 4 per demolire gli edifici in questione e costruire al loro posto il nuovo Municipio.

Una soluzione che però ai residenti appare ancora lontana nel tempo.

Tutti i dettagli nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 5 giugno 2021.