Attualità
Iniziativa benefica

A Gessate in settecento di corsa contro la violenza sulle donne

Grazie a "Gess in run" sono stati raccolti e devoluti alla rete antiviolenza dell'Adda Martesana 3.387 euro.

A Gessate in settecento di corsa contro la violenza sulle donne
Attualità Cassanese, 22 Novembre 2021 ore 19:10

Tutti uniti contro la violenza sulle donne. Ieri, domenica 21 novembre 2021, oltre settecento persone hanno partecipato all'evento a Gessate per raccogliere fondi da destinare alla rete antiviolenza Viola.

In settecento a Gessate per sostenere la rete antiviolenza dell'Adda Martesana

Ieri, domenica 21 novembre 2021, l'iniziativa benefica "Gess in run" ha riscosso un grande successo: in oltre settecento hanno partecipato camminando o correndo sui percorsi previsti per raccogliere fondi da destinare alla rete antiviolenza Viola. Alla fine è stato consegnato un assegno di 3.387 euro al sodalizio. I gruppi più numerosi sono stati premiati: due gruppi di cammino Gessate, i dipendenti dell'azienda Parker di Gessate, il gruppo "Ohana" e il Comitato genitori di Gessate. Un evento ben riuscito grazie alla sinergia tra Asd Atletica Gessate, Corro ergo sum runners, Gessate live, Gruppo comunale di volontariato di Protezione civile, Comando di Polizia Locale e uffici del Comune, Volontari civici, Carabinieri in Congedo, Associazione ciclistica Gessate e Alpini.

La soddisfazione degli organizzatori

La buona riuscita della manifestazione ha soddisfatto tutti, a partire dall'assessore allo Sport Ciro Paparo:

"È stato bello vedere così tanta adesione, ma ancora più vedere i partecipanti uniti contro la violenza. Questo è un bell'esempio del valore sociale dello sport: oltre a promuovere stili di vita sani, è in grado di sensibilizzare su tematiche attuali che non possiamo ignorare".

Gli ha fatto eco l'assessore alle Pari opportunità Stella Deponti:

"Il Comune di Gessate aderisce e orgogliosamente collabora con rete Viola. L'iniziativa è stata un modo per sostenere e far conoscere il loro prezioso lavoro su tutto il territorio dell'Adda Martesana, come avevamo già fatto con l'iniziativa di settembre con il MotoClub Gessate".

Soddisfatta anche la sindaca Lucia Mantegazza:

"Sono contenta delle sinergie che si stanno creando sul territorio. Riguardo alla violenza contro le donne dobbiamo avere il coraggio di non rimanere indifferenti. Dobbiamo rompere il silenzio e schierarci anche come istituzioni".

Questo il commento di Dario Marchini, presidente di Corro ergo sum runners:

"Il fine di un evento sportivo è sempre far divertire la gente e ci siamo riusciti. Non posso far altro che essere felice del risultato che è stato raggiunto insieme al Comune di Gessate e all'Atletica Gessate, segno che quando si uniscono le forze verso un obiettivo forte e condiviso i risultati non possono essere che positivi. L'entusiasmo e il coinvolgimento di tutti coloro che hanno partecipato alla prima edizione della Gess in run sono veramente andati oltre ogni nostra aspettativa e ne siamo davvero contenti. Anche perché ci permette di guardare avanti con ancora maggior entusiasmo e voglia di fare. Abbiamo anche voluto mandare un chiaro messaggio contro la violenza, appoggiando il progetto di rete Viola. Sappiamo che lo sport è un grande amplificatore e oggi lo abbiamo urlato forte e chiaro. Non posso fare a meno di ringraziare tutti quelli che ci hanno regalato anche un solo minuto del loro tempo in questi mesi. Adesso ricominceremo subito col lavorare alla prossima edizione con l'obiettivo di fare ancora di più e sempre meglio”.

L'Asd Gessate è stata fondamentale:

"Insieme al Comune di Gessate, agli amici di Corro ergo sum e di Gessate live abbiamo raggiunto un grande obiettivo: riunire più di settecento persone su due percorsi di 10 e 6 chilometri e raccogliere fondi per sostenere le donne vittime di violenza - hanno detto dal Direttivo - Ci abbiamo creduto dall’inizio e, grazie anche al nostro gruppo adulti schierato in prima linea nell’organizzazione della Gess in run, abbiamo contribuito e collaborato per lasciare un segno tangibile. Ci auguriamo che questa sia solo la prima di una serie di corse a sostegno di una buona causa. Alla fine la solidarietà vince sempre".

3 foto Sfoglia la gallery