Attualità
Rete Viola

Una nuova pagina facebook per Rete Viola

Sarà ancora più facile per i cittadini comunicare col centro antiviolenza Viola.

Una nuova pagina facebook per Rete Viola
Attualità Martesana, 17 Novembre 2021 ore 12:56

Una nuova pagina facebook per la Rete Antiviolenza Viola attiva sul territorio Adda Martesana. L'obiettivo? Facilitare il contatto con i cittadini, condividere informazioni su attività ed eventi della Rete e promuovere una cultura di genere.

La nuova pagina facebook di Rete Viola

Da martedì 16 novembre 2021 è attiva la nuova pagina facebook di Rete Antiviolenza Viola, attiva sul territorio Adda Martesana. Al seguente link https://www.facebook.com/ViolaAddaMartesana è infatti possibile comunicare in maniera più immediata con la Rete, rimanere aggiornati su eventuali iniziative e approfondire il fenomeno della violenza di genere, le strategie per identificarlo, contrastarlo e contattare organizzazioni che si occupano del problema e supportano le vittime.

Oltre a questo, sulla pagina sono specificati chiaramente gli orari dei Centri Antiviolenza, i numeri di telefono e gli indirizzi mail da sfruttare in caso di emergenza.

Ciascuno è un nodo che può contribuire alla Rete

E' impegnativo per operatrici e collaboratori della Rete gestire anche una pagina social, ma è un'ottima occasione per radicarsi maggiormente sul territorio. Al momento sono 28 i Comuni e 4 distretti che aderiscono a questa realtà, ma ogni cittadino che la sostiene può fare la differenza.

Il 2 maggio 2018 la Rete ha inaugurato il primo Cav (centro antiviolenza) a Cassano d’Adda e nello stesso anno anche a Melzo e Cernusco sul Naviglio. Da quest’anno aperti anche gli sportelli di Pioltello e Trezzano Rosa.

La presenza capillare sul territorio è l'elemento chiave per un'organizzazione che offre aiuto alle vittime di abusi, percorsi psicologici individuali, terapie di gruppo, assistenza legale e oltretutto mira a sradicare la cultura degli stereotipi di genere, terreno fertile per la violenza, con numerose attività di sensibilizzazione in contesti pubblici, come nelle scuole.

Il mese di novembre, in cui il 25 si celebra la Giornata contro la violenza sulle donne, rappresenta senza dubbio il momento migliore per il lancio dell'iniziativa.