Eventi
eventi

Natale a Cassina de' Pecchi: Presepe vivente e benemerenze civiche

Domenica doppio appuntamento. L'Amministrazione ha introdotto per la prima volta i riconoscimenti per i cittadini meritevoli.

Natale a Cassina de' Pecchi: Presepe vivente e benemerenze civiche
Eventi Martesana, 15 Dicembre 2021 ore 11:23

Il Natale a Cassina de' Pecchi porta una novità e una tradizione. La prima è l'istituzione delle benemerenze civiche che, prendendo spunto dal gonfalone e dal dialetto meneghino, sono state battezzate l'Apedora. L'altra è il Presepe vivente.

Natale sotto il cielo di Cassina

La rassegna di eventi che sta accompagnando i cassinesi dal titolo "Natale sotto il cielo di Cassina" si chiuderà domenica 19 dicembre 2021 con la ventitreesima edizione del Presepe vivente. Appuntamento a partire dalle 15.30, quando da piazza De Gasperi fino a piazza Solidarietà Monsignor Bruno Magnani il paese si animerà con la rappresentazione della Natività.

“Questa manifestazione è il cuore degli eventi natalizi, ma anche il simbolo del Natale come ci piace che torna per le strade del nostro paese, non solo nelle nostre
case", ha detto l'assessora alla Cultura Lucia Marino.

L'evento, organizzato dall'Amministrazione in collaborazione con la  comunità pastorale Maria Madre della Chiesa vede la partecipazione di numerose associazioni: le compagnia teatrali dei Piccoli attori, degli Scapigliati, dell’Arca, la Wip Teatro, la In Cammino e la Da lì a qui teatro, e poi il Lap (Laboratorio artistico permanente), Radio Cernusco Stereo, il Gruppo donne (per gli addobbi e i vestiti dei figuranti), Fuori la Voce, Gruppo alpini, Pro Loco, Olmo d’Oro, Germoglio, Chiesa Evangelica Apostolica, Banca del Tempo, Progetto Filippide, associazione Festa di San Fermo, centro anziani Paolo Borsellino, le aziende agricole di Sant’Agata, il ranch e la Croce Bianca Cassina.

L'Apedora

“L'ape comprare sul gonfalone del Comune di Cassina de' Pecchi, come sinonimo di laboriosità che contraddistingue questi insetti, il loro spirito collaborativo e la produttività - ha detto la sindaca Elisa Balconi - Per questo l'Amministrazione ha scelto questo simbolo per le benemerenze civiche cassinesi, che abbiamo chiamato Apedora, utilizzando il dialetto in omaggio alle nostre tradizioni. Da quest'anno avrò l’onore di consegnare l'Apedora a persone o associazioni che si sono contraddistinte durante l'anno, per la loro dedizione e il servizio prestato alla comunità. Un modo per dire grazie a tutti coloro che, spesso in silenzio, lavorano con abnegazione per tutti noi”.

La consegna dei riconoscimenti si svolgerà dopo la sacra rappresentazione.