Sport
Calcio serie d

Quinta vittoria in trasferta per la Giana che si laurea campione d'inverno con una gara d'anticipo

I biancoazzurri di Gorgonzola corsari a Bologna contro il Corticella. Decisiva una rete di Ballabio nel primo tempo.

Quinta vittoria in trasferta per la Giana che si laurea campione d'inverno con una gara d'anticipo
Sport Martesana, 19 Dicembre 2022 ore 09:31

La Giana Erminio si laurea campione d'inverno e lo fa con l'ennesimo risultato positivo di una striscia che dura ormai da quasi due mesi.

Una vittoria sofferta quella di Bologna  contro il Corticella, che permette però ai giocatori di mister Chiappella di allungare sul Forlì fermato fuori casa dalla Sammaurese.

E con una giornata di anticipo sulla fine del girone d'andata, la squadra di Gorgonzola è certa di chiudere il 2022 da capolista in solitaria.

Tra gli inseguitori perde terreno il Carpi, incappato in un fortunale in quel di Riccione, dove ha perso 5-1.

Primo tempo 0-1

Per affrontare il Corticella, mister Chiappella schiera Pirola in porta; Perico, Colombara e Minotti nella consueta difesa a tre; Ballabio, Marotta e Mandelli a centrocampo, affiancati da Corno e Messaggi sulle fasce; in attacco Fall e Perna.

Campo molto pesante per la pioggia. Le due squadre si affrontano comunque a viso aperto, con un paio di mischie in area biancazzurra e lanci lunghi da parte della Giana, che fatica a dispiegare la propria tecnica e a giocare palla a terra, per le difficili condizioni del campo.

Mister Chiappella infatti cambia modulo, passando al 4-4-2.

La prima mezz’ora di gioco scorre via senza nulla da segnalare, se non un cross di Ballabio che ha attraversato tutta l’area senza essere agganciato da nessuno.

Al 32’ però è lo stesso Ballabio a sbloccare il risultato: dopo uno scambio al limite dell’area con Fall, rientra dalla sinistra e conclude all’angolino basso, andando a segnare il suo quinto gol in biancazzurro. Al 44’ Giana vicina al raddoppio con un suggerimento di Perna per Ballabio, che si libera anche del portiere, ma allarga troppo la sua conclusione e di poco non inquadra lo specchio.

Secondo tempo 0-1

Al rientro in campo, mister Miramari effettua un cambio, sostituendo Larhrib con Amayah.

Si riprende il gioco e al 12’ i giocatori del Corticella, dopo un cross in area biancazzurra, protestano per un presunto fallo di mano da parte di un difensore della Giana, che l’arbitro non ravvisa: per il protrarsi delle proteste, espulso l’allenatore di casa.

Nessuna azione degna di nota alla mezz’ora della ripresa, se non un altro cambio per il Corticella al 19’: dentro Marchetti al posto di Salvatori.

Al 29’ i padroni di casa inseriscono Casazza per Campagna, mentre al 30’ c’è un doppio cambio tra le fila della Giana, con Fumagalli che rileva Fall e Brioschi che rileva Messaggi.

Nell’ultimo quarto d’ora il Corticella prova ad alzare il pressing, mentre la Giana si affida alla retroguardia, cercando di compattarsi per difendere il risultato. E ci riesce, al triplice fischio, seppur di misura, i 3 punti vanno alla Giana.

Tabellino

CORTICELLA-GIANA ERMINIO 0-1

Corticella (4-2-3-1): Bruzzi, Tcheuna, Menarini, Chmangui, Cudini, Ercolani, Oubakent, Campagna, Leonardi, Salvatori, Larhrib (Amayah 1’ st). A disp: Cinelli, Sadek, Alberti, Bonetti, Biondelli, Casazza, Marchetti, Trombetta. Allenatore: Alessandro Miramari

Giana Erminio (3-5-2): Pirola, Perico, Colombara, Minotti, Corno, Ballabio, Mandelli, Marotta, Messaggi (Brioschi 30’ st), Perna, Fall (Fumagalli 30’ st). A disp: D’Aniello, Gaye, Calmi, Lamesta, Caferri, Gorghelli, Previtali. Allenatore: Andrea Chiappella

Direttore di gara: Filippo Colaninno di Nola. Assistenti: Filippo Pignatelli di Viareggio e Andrea Raimo di Empoli

Marcatori: Ballabio 32’ st

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Ammoniti: Perna 44’ pt

Espulsi: Miramari (all. Corticella) 12’ st

 

Seguici sui nostri canali