Sport
Calcio Prima Categoria

Prove di fuga Pozzuolo, Centro Schuster e Ausonia provano lo sgambetto

Termina in testa alla classifica del girone L di Prima categoria il Pozzuolo di mister Andrea Sottocorno, il vantaggio accumulato non fa dormire sonni tranquilli ai bianconeri, che per evitare di replicare l'incubo play-off dello scorso anno, cercheranno il primo posto valido per la promozione diretta.

Prove di fuga Pozzuolo, Centro Schuster e Ausonia provano lo sgambetto
Sport Cassanese, 17 Dicembre 2022 ore 10:42

Nel girone L di Prima categoria è il Pozzuolo a portarsi a casa il titolo di campione d’inverno, i bianconeri concludono il girone d’andata in vetta alla classifica con un momentaneo +6 sulle due seconde Ausonia e Centro Schuster (questultima deve ancora recuperare una partita: domenica 18 dicembre sfiderà la Franco Scarioni sul proprio campo).

Buon attacco e difesa di ferro per i bianconeri

La squadra di mister Andrea Sottocorno si può definire come il “carro armato” di questo girone viste le 12 vittorie, i 2 pareggi e la sola sconfitta di questo girone di andata. Oltre un buon attacco, i bianconeri possono affidarsi ad un super reparto arretrato che ha permesso agli avversari di segnare solo 8 gol nelle 15 partite giocate finora, ben 10 reti subite in meno rispetto alla seconda di questa speciale seconda, l’Ausonia, che ha incassato 18 gol.

Dopo il 2 ottobre solo vittorie

Sono addirittura 10 le vittorie consecutive in campionato per la squadra di mister Sottocorno, l’ultima partita di campionato in cui il Pozzuolo non ha portato a casa i 3 punti risale al 2 ottobre, quando, a Cassina, i bianconeri hanno pareggiato per 1-1 grazie alla rete di Glionna. L’ultima (e unica) sconfitta in campionato del Pozzuolo si è verificata alla prima giornata: 2-0 sul campo dell’Ausonia, da quel giorno i bianconeri hanno sempre aggiunto punti alla classifica settimana dopo settimana.

Ottima partenza per Glionna

Un buon reparto offensivo quello del bianconero, soprattutto grazie alla macchina da gol Simone Glionna, l’attaccante mancino classe 1995 è già a quota 13 marcature in campionato in appena 15 partite, il riferimento offensivo bianconero è sulla buona strada per replicare (e probabilmente anche superare) le 17 reti dello scorso anno.

I 2005 sono i jolly per questo Pozzuolo

L’arma in più di questo Pozzuolo sono gli under portati a bordo quest’anno, il difensore classe 2005 Antonio Simone si sta facendo rispettare, oltre che in zona arretrata, anche quando si spinge in avanti, sono 4 i gol realizzati dal diciassettenne bianconero. Sono invece 2 le reti di Edoardo Sozzi, il secondo 2005 che troviamo nella classifica dei marcatori pozzuolesi.

Subito big match alla ripresa

Sarà subito big match alla ripresa del campionato, per la prima giornata del girone di ritorno è in programma Pozzuolo – Ausonia, la capolista contro la momentanea seconda, è forse troppo presto per capire se sarà una sfida decisiva, ma vincendo, i bianconeri, allungherebbero a +9 sui neroverdi. Alla ripresa, la seconda inseguitrice del Pozzuolo, il Centro Schuster, farà visita all’Orione, squadra che occupa il quinto posto in classifica, pienamente in zona play-off e certamente fuori da ogni discorso riguardante la promozione diretta, visti i 15 punti che la distaccano dal primo posto bianconero.

Il Pozzuolo, vincendo, allontanerebbe ancora di più l’Ausonia e terrebbe a distanza di sicurezza il Centro Schuster, a prescindere del risultato che si maturerà sul sintetico parrocchiale dell’Orione.

Si cerca il primo posto per evitare l'insidia play-off

Sembra quindi aver ingranato la giusta marcia il Pozzuolo di mister Sottocorno, che dopo la prematura uscita dai play-off promozione dello scorso anno contro il Fornovo S. Giovanni, sembra aver trovato la giusta linfa e la giusta motivazione per vincere questo campionato di Prima categoria senza passare dall’incognita post-season. Starà ai bianconeri portare a compimento ciò che è stato intavolato in questo girone di andata.  

Seguici sui nostri canali