calcio a 5 - serie a2

Milano Calcio a 5, voglia di imporsi. Questo pomeriggio il recupero con Venezia

Mister Sau prepara la squadra a un ciclo impegnativo. "Dovremo essere il più possibile al completo, evitando squalifiche e infortuni".

Milano Calcio a 5, voglia di imporsi. Questo pomeriggio il recupero con Venezia
Sport Martesana, 06 Febbraio 2021 ore 10:40

Una prima parte di stagione condizionata dalla pandemia, ma ora si entra nel vivo. Dopo un primo terzo di stagione a singhiozzo, il Milano Calcio a 5 ha ritrovato continuità e oggi pomeriggio, sabato 6 febbraio 2021 alle  16, ospiterà al Seven Infinity di Gorgonzola Venezia Mestre per la sfida valida per la sesta giornata di andata, il primo di una serie di recuperi.

Milano Calcio a 5, voglia di imporsi

Sul petto, lo stemma del capoluogo, ma oltre a Milano nel cuore della squadra c'è tanta Martesana. La società ha sede a Cologno Monzese, gioca le partite casalinghe a Gorgonzola e in rosa e nello staff conta diverse elementi provenienti dalla Martesana. L'allenatore, il pioltellese Daniele Sau, ne ha spiegato il motivo.

"Quando siamo retrocessi dalla A1, tre anni fa, abbiamo optato per cambiare la linea di costruzione della squadra, puntando su una conformazione che avesse un legame con il territorio di Milano e anche della Martesana. Ci siamo un po’ ridimensionati rispetto alle altre squadre che affrontiamo e che solitamente schierano dei veri e propri professionisti, ma negli anni siamo sempre riusciti a ottenere buoni risultati. Lo scorso campionato lo abbiamo chiuso secondi dopo essere stati anche per lungo tempo primi. Quest’anno vogliamo puntare a fare bene e a restare nelle zone medio-alte della classifica".

La situazione attuale

La squadra al momento è all'ottavo posto della classifica con 13 punti, ma su 14 partite ne ha giocate appena 9. Al momento, dunque, è difficile valutare se la squadra stia o meno seguendo i piani progettati in estate e una valutazione più oggettiva sarà possibile quando la squadra avrà recuperato le diverse partite saltate a causa della pandemia. Il ciclo, che vedrà gli uomini di Sau impegnati due volte a settimana tra febbraio e marzo, si apre questo pomeriggio nel recupero contro Venezia, che in classifica precede i milanesi di appena due lunghezze.

La prospettiva

Per il mister, due saranno gli elementi determinanti per affrontare un periodo così intenso. "Avremo tante partite in pochi giorni, perciò dovremo essere il più possibile al completo. Prima di tutto, evitando squalifiche, come a volte ci è successo nella prima parte d e l l’anno, e poi cercando di non subire infortuni. Siamo una buona squadra, ma con una rosa non molto ampia e che quindi, per esprimersi al meglio, ha bisogno di essere sempre al pieno dei propri interpreti".